Cerapoda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cerapoda
Museum of the Rockies Dinosaur Heads.JPG
Crani di due esponenti di cerapoda, Edmontosaurus e Triceratops
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Sauropsida
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Archosauromorpha
Superordine Dinosauria
Ordine † Ornithischia
Clade † Neornithischia
Clade Cerapoda
Sereno, 1986
Sottogruppi

Cerapoda (Sereno, 1986) è un clade estinto di dinosauri erbivori, istituito negli anni '80, per raggruppare gran parte dei dinosauri ornitischi.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo dei Cerapoda è diviso in due grppi: Ornithopoda ("piede da uccello") e Marginocephalia ("teste a frangia"). Quest'ultimo gruppo include i Pachycephalosauria ("lucertole dal cranio spesso") e i Ceratopsia ("facce cornute"). La seguente tassonomia segue gli studi di Richard J. Butler, Paul Upchurch e David Norman, 2008 (e Butler et al., 2011).[1][2]

Il gruppo dei Cerapoda è stato istituito da Paul Sereno, nel 1986, ed definito come "gli animali più vicini a Parasaurolophus walkeri Parks, 1922, e a Triceratops horridus Marsh, 1889, dal più recente antenato comune e tutti i loro discendenti".[1] Il cladogramma sotto segue un'analisi del 2011 dei paleontologi Richard J . Butler, Jin Liyong, Chen Jun e Pascal Godefroit.[2]

Cerapoda

Ornithopoda Parasaurolophuspic steveoc.jpg


Marginocephalia

Pachycephalosauria Pachycephalosaurus Reconstruction.jpg


Ceratopsia Triceratops BW.jpg





Tuttavia, ci sono varie specie dalla difficile classificazione, specie tra il lignaggio dei marginocephalia e degli ornithopodi; ne è un esempio Albalophosaurus yamaguchiorum, oggi considerato un Cerapode di incertae sedis.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Richard J. Butler, Paul Upchurch e David B. Norman, The phylogeny of the ornithischian dinosaurs, in Journal of Systematic Palaeontology, vol. 6, nº 1, 2008, pp. 1–40, DOI:10.1017/S1477201907002271.
  2. ^ a b Richard J. Butler, Jin Liyong, Chen Jun e Pascal Godefroit, The postcranial osteology and phylogenetic position of the small ornithischian dinosaur Changchunsaurus parvus from the Quantou Formation (Cretaceous: Aptian–Cenomanian) of Jilin Province, north-eastern China, in Palaeontology, vol. 54, nº 3, 2011, pp. 667–683, DOI:10.1111/j.1475-4983.2011.01046.x.
  3. ^ Ohashi, T. e Barrett, P.M., A new ornithischian dinosaur from the Lower Cretaceous Kuwajima Formation of Japan, in Journal of Vertebrate Paleontology, vol. 29, nº 3, Society of Vertebrate Paleontology, 2009, p. 748-7, DOI:10.1671/039.029.0306.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]