Centro per l'arte e la tecnologia dei media (Karlsruhe)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Centro per l'Arte e la Tecnologia dei Media
Käfer ZKM CC.jpg
Il Centro per l'Arte e la Tecnologia dei Media durante la mostra Car Culture nel 2011. L'opera Car Building è di Hans Hollein
Ubicazione
Stato Germania Germania
Località Karlsruhe
Caratteristiche
Tipo Arte, Cinema, Media
Fondatori Heinrich Klotz
Apertura 1989
Direttore Peter Weibel
Sito web

Coordinate: 49°00′05″N 8°23′01″E / 49.001389°N 8.383611°E49.001389; 8.383611

Il Centro per l'Arte e la Tecnologia dei Media, dal tedesco Zentrum für Kunst und Medientechnologie, meglio conosciuto con l'acronimo ZKM, è un'istituzione culturale tedesca fondata a Karlsruhe nel 1989, e dislocata dal 1997 nella vecchia struttura industriale utilizzata durante la seconda guerra mondiale come fabbrica di armi. Lo ZKM organizza mostre ed eventi tematici, progetti di ricerca, produzione di opere e lavori nel campo di nuovi media ed offre i programmi educativi pubblici ed individualizzati.

Gli stabili dello ZKM ospitano due musei, tre istituti di ricerca, ed un centro per i media. Su questa linea si muovono i suoi gruppi di ricerca e produzione, esposizioni ed eventi, archivi e collezioni. Il lavoro dell'istituto interfaccia arti e scienze prendendo le conoscenze più all'avanguardia nelle tecnologia dei media con l'obbiettivo dello svilupparle sempre di più. Dopo la morte del direttore e fondatore Heinrich Klotz (1935-1999), lo ZKM è stato diretto dal professor Peter Weibel[1]. Sono associati allo ZKM la Karlsruhe University of Arts and Design e la Städtische Galerie Karlsruhe (Galleria Municipale di Karlsruhe), anch'essi dislocati nella stessa fabbrica di munizioni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "We're More than just a Museum" dal sito: goethe.de

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN169089234 · ISNI: (EN0000 0001 2149 8563 · GND: (DE56384-5 · BNF: (FRcb14516419r (data)