Centro Estero per l'Internazionalizzazione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Centro Estero per l'Internazionalizzazione
Centro Estero per l'Internazionalizzazione
Abbreviazione Ceipiemonte
Tipo Società Consortile per azioni senza fini di lucro a prevalente partecipazione pubblica
Fondazione 19 dicembre 2006
Scopo sviluppo del territorio del Piemonte su scala internazionale
Sede centrale Italia Torino
Presidente Italia Giuseppe Donato
Sito web

Il Centro Estero per l'Internazionalizzazione (Ceipiemonte) è l'ente che in Piemonte si occupa dello sviluppo del territorio su scala internazionale, in particolare seguendo cinque filoni di attività:

  • il rafforzamento della presenza delle imprese piemontesi sui mercati esteri
  • l'attrazione degli investimenti in Piemonte
  • l'attrazione di flussi turistici
  • la promozione all'estero dei prodotti agroalimentari piemontesi
  • la formazione del personale di enti e imprese sul commercio internazionale e su tematiche tecnico-normative.

La nascita di Ceipiemonte[modifica | modifica sorgente]

Sede del Centro Estero per l'Internazionalizzazione

Ceipiemonte, società consortile per azioni, è stato costituito il 19 dicembre 2006. Regione Piemonte e Unioncamere Piemonte, in accordo con le rappresentanze delle categorie economiche, hanno promosso la creazione della nuova società (Legge regionale n. 13 del 13 marzo 2006[1]), con la finalità di razionalizzare e coordinare in un unico ente le diverse istituzioni e funzioni legate all'internazionalizzazione. Sono confluiti in Ceipiemonte, in toto o parzialmente, i seguenti enti:

  • Centro Estero Camere Commercio Piemontesi
  • ITP (Invest in Torino Piemonte), agenzia per l'attrazione di investimenti
  • MKTP (srl a partecipazione pubblica attiva nel marketing territoriale)
  • Agenzia Turistica Regionale
  • IMA (Istituto Marketing Alimentare)
  • Consorzio Piemontese di Formazione

Ceipiemonte è il primo caso italiano di agenzia dedicata all'internazionalizzazione.[2].

I soci[modifica | modifica sorgente]

La compagine societaria di Ceipiemonte è composta dai principali attori istituzionali dello sviluppo locale, del mondo accademico e della ricerca. I soci promotori di Ceipiemonte sono Regione Piemonte e Unioncamere Piemonte. Gli altri soci sono: tutte le Camere di Commercio del Piemonte e la Camera di Commercio di Aosta; enti locali quali il Comune di Torino, la Provincia di Torino e l'Unione delle Province Piemontesi; gli atenei piemontesi (Politecnico di Torino, Università degli Studi di Torino, Università del Piemonte Orientale).

Piano per l'Internazionalizzazione[modifica | modifica sorgente]

Dal 2013 Ceipiemonte gestisce un programma di attività legato al Piano strategico per l’internazionalizzazione varato da Regione Piemonte e dal Sistema camerale piemontese e cofinanziato dal Fondo di Sviluppo e Coesione. Esso comprende Progetti Integrati di Filiera, che selezionano una filiera per accompagnare le imprese che ne fanno parte su mercati idonei, e Progetti Integrati di Mercato, che partono dalla selezione di un mercato per accompagnarvi imprese di settori diversi.

Attività e obiettivi[modifica | modifica sorgente]

L'ente ha tra i suoi fini la promozione a livello internazionale delle attività economiche localizzate in Piemonte. Questo obiettivo viene perseguito individuando filiere produttive omogenee. Le aziende facenti parte di tali cluster sono quindi coinvolte in attività di promozione come l'organizzazione di seminari, la partecipazione a fiere di settore oppure incontri con aziende estere.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La legge costitutiva di Ceipiemonte
  2. ^ Emilio Vettori, Enti locali e banchieri, cresce il Centro Estero, La Repubblica, 19/12/2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte