Centovalli (comune)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Centovalli
comune
Centovalli – Stemma
Lionza
Lionza
Dati amministrativi
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Wappen Tessin matt.svg Ticino
Distretto Locarno
Lingue ufficiali Italiano
Territorio
Coordinate 46°10′N 8°41′E / 46.166667°N 8.683333°E46.166667; 8.683333 (Centovalli)Coordinate: 46°10′N 8°41′E / 46.166667°N 8.683333°E46.166667; 8.683333 (Centovalli)
Superficie 51,08 km²
Abitanti 1 192[1] (31-12-2012)
Densità 23,34 ab./km²
Frazioni Camedo, Intragna, Lionza, Borgnone, Palagnedra, Verdasio
Comuni confinanti Ascona, Brissago, Cavaglio-Spoccia (IT-VB), Cursolo-Orasso (IT-VB), Isorno, Losone, Onsernone, Re (IT-VB), Ronco sopra Ascona, Terre di Pedemonte
Altre informazioni
Cod. postale 6654
Prefisso 091
Fuso orario UTC+1
Codice OFS 5397
Targa TI
Nome abitanti centovallini
Circolo Melezza
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Svizzera
Centovalli
Localizzazione del comune di Centovalli nel distretto di Locarno
Localizzazione del comune di Centovalli nel distretto di Locarno
Sito istituzionale

Centovalli (Centvài in dialetto ticinese) è un comune svizzero del Canton Ticino.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il comune di Centovalli fu creato il 25 ottobre 2009 mediante la fusione dei comuni di Borgnone (2000: 143 abitanti), Intragna (2000: 915 abitanti) e Palagnedra (2000: 92 abitanti). Il nuovo comune prese il nome dalla regione delle Centovalli.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Borgnone, Intragna (Svizzera) e Palagnedra.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti

Persone legate a Centovalli[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Virgilio Gilardoni, Il Romanico. Catalogo dei monumenti nella Repubblica e Cantone del Ticino, La Vesconta, Casagrande S.A., Bellinzona 1967, 232.
  • Guglielmo Buetti, Note Storiche Religiose delle Chiese e Parrocchie della Pieve di Locarno, (1902), e della Verzasca, Gambarogno, Valle Maggia e Ascona (1906), II edizione, Pedrazzini Edizioni, Locarno 1969, 254-260.
  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 210, 214-215.
  • AA.VV., Guida d’arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 220-221.
  • Redazione, Restaurati i quadri della chiesa parrocchiale di Borgnone, in «Panorama Reiffeisen Redazione Ticino», n. 5, Tesserete 2008, 33.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Stemma del comune di Centovalli Frazioni di Centovalli Stemma del Canton Ticino
Borgnone | Intragna (Svizzera) | Palagnedra
Vallemaggia | Ticino | Svizzera