Centonara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Centonara
Rio Centonara - Abbadessa.jpg
Il rio Centonara fra i calanchi dell'Abbadessa
StatoItalia Italia
RegioniEmilia-Romagna Emilia-Romagna
Lunghezza9 km
Portata media0,07 m³/s
Altitudine sorgente300 m s.l.m.
Nascepasso dell'Abbadessa
Sfociatorrente Quaderna
44°28′21.72″N 11°30′42.26″E / 44.4727°N 11.51174°E44.4727; 11.51174

Il Centonara è un piccolo rio che scorre interamente nella provincia di Bologna.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Il Centonara nasce dalle colline circostanti il passo dell'Abbadessa, all'estremità sud-orientale del Parco regionale dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell'Abbadessa, a circa 300 m di altitudine. Attraversa quindi la città di Ozzano dell'Emilia (per questo è talvolta conosciuto col nome di Centonara Ozzanese[1]) e si dirige verso la pianura, ricevendo alcuni fossi di scolo come affluenti. Dopo un percorso di circa 9 km confluisce nel torrente Quaderna, di cui costituisce il principale tributario di sinistra.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fino al XVIII secolo il Centonara, sensibilmente più copioso d'acque, percorreva la pianura bolognese per intero, andando a concludere il suo corso nelle paludi di Molinella, ossia le Valli di Marmorta, oggi scomparse, insieme coi torrenti Idice e Quaderna. La maggiore portata e la maggiore lunghezza (circa 20 km) che aveva allora, facevano di esso un vero e proprio torrente; in seguito alle bonifiche e allo sfruttamento delle sue acque, il Centonara fu deviato bruscamente a destra, diventando, come lo è tuttora, un affluente del Quaderna.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Emilia Portale Emilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Emilia