Censorino (usurpatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Censorino (latino: Censorinus; fl. III secolo; ... – ...) fu un usurpatore che si ribellò contro l'imperatore romano Claudio II il Gotico. L'esistenza di questo usurpatore è attestata solo dalla Historia Augusta, che lo include nella lista dei Trenta Tiranni.

Veterano della campagna persiana di Valeriano, Censorino si sarebbe rivoltato nel 269-270, quando si proclamò imperatore prima di essere ucciso dai propri uomini, a causa della disciplina troppo rigida loro imposta; sarebbe poi stato seppellito a Bologna. Sebbene gli venga attribuito un cursus honorum ragguardevole (includente due consolati, due prefetture del pretorio, quattro proconsolati e altre), non vi è traccia storica di questo individuo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti antiche
Fonti storiografiche moderne