Cenerentola (film 1973)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cenerentola
Tři oříšky pro Popelku.jpg
Titolo originaleTři oříšky pro Popelku
Drei Haselnüsse für Aschenbrödel
Lingua originalececa, tedesca
Paese di produzioneCecoslovacchia, Germania Est
Anno1973
Durata75 min
Generedrammatico, fantastico
RegiaVaclav Vorlíček
SoggettoBožena Němcová
SceneggiaturaFrantišek Pavliček
Casa di produzioneDEFA, Studios Barrandov
FotografiaJosef Illík
MontaggioMiroslav Hájek, Barbara Leuschner
MusicheKarel Svoboda
CostumiTheodor Pištěk, Günter Schmidt
Interpreti e personaggi

Cenerentola (Tři oříšky pro Popelku), conosciuto anche con il titolo Tre noci per Cenerentola, è un film fantastico del 1973 diretto da Vaclav Vorlíček e basato sul racconto di Božena Němcová, variante della più celebre Cenerentola di fratelli Grimm.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La bella Cenerentola, orfana di entrambi i genitori, vive con la matrigna e la sorellastra in una fattoria alle falde del bosco. Dalla morte del padre, la giovane è vessata dalla matrigna che la obbliga a fare da serva nella sua stessa casa e a svolgere le faccende più umili. Un giorno Cenerentola, fuggita dal trambusto per la visita del Re e della Regina alla fattoria, incontra nel bosco il giovane Principe a caccia e se ne innamora. Il ragazzo è ormai pronto per il matrimonio e il padre, stanco delle leggerezze del figlio, ordina un grande ballo per permettergli finalmente di trovare una sposa. La matrigna, ottenuto l'invito dal Re durante la visita alla fattoria, inizia subito i preparativi perché sua figlia Dora, goffa e poco attraente, sia la prescelta dal Principe, e vieta a Cenerentola di partecipare alla festa, dandole una montagna di faccende da svolgere. Ma la matrigna ignora che Cenerentola è aiutata dalle sue amiche colombe e da un magico rametto di nocciolo, pronto con le sue tre noci ad esaudire tre suoi desideri.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

In Italia non venne distribuito al cinema, ma trasmesso in televisione il 31 dicembre 1974 su Raiuno.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema