Cella (Reggio Emilia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cella
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Reggio Emilia-Stemma.png Reggio Emilia
ComuneReggio Emilia-Stemma.png Reggio nell'Emilia
Territorio
Coordinate44°43′30″N 10°32′30″E / 44.725°N 10.541667°E44.725; 10.541667 (Cella)Coordinate: 44°43′30″N 10°32′30″E / 44.725°N 10.541667°E44.725; 10.541667 (Cella)
Altitudine43 m s.l.m.
Superficie14,047[1] km²
Abitanti3 406[2] (31/12/2017)
Densità242,47 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale42124
Prefisso0522
Fuso orarioUTC+1
Cod. catastaleH223
Nome abitanticellesi
Patronosan Silvestro
Giorno festivo24 novembre (San Prospero, Patrono della città di Reggio Emilia)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cella
Cella

Cella o Villa Cella (La Çèla in dialetto reggiano; Cellæ in latino) è una frazione (o villa) del comune di Reggio nell'Emilia.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Cella sorge lungo la SS 9 via Emilia, a 8,5 km ad ovest da Reggio nell'Emilia. Confina a nord con i comuni di Campegine e Cadelbosco di Sopra, ad est con le frazioni di Roncocesi e Pieve Modolena, a sud con il comune di Cavriago e ad ovest con la frazione di Cadè.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Cella viene nominata per la prima volta in un documento del 1006 nel quale risultava che il luogo fosse di proprietà dell'Abbazia di Nonantola. Nel 1311 Guidoriccio da Fogliano occupò la Torre del Vescovo, un maniero che sorgeva lungo la strada per Cavriago. Nel 1315 Cella era all'interno del territorio del Libero Comune di Reggio. La Torre del Vescovo, data la sua notevole importanza strategica, fu occupata nel 1375 da Azzo da Correggio e nel 1420 da Ottobuono de' Terzi. Cella divenne un comune autonomo nel 1447 e durante l'età napoleonica.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Ha sede nella frazione la società calcistica A.S.D. Virtus Libertas che milita attualmente in Prima Categoria ed è composta anche da un settore giovanile. È inoltre presente all'interno del centro sportivo, la palestra comunale "Amilcare Bedogni" ad utilizzo polivalente.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa parrocchiale di San Silvestro Papa

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Il centro della frazione è lambito a nord dalla ferrovia Milano-Bologna ed è attraversato dalla SP 62 che collega l'abitato al comune di Cavriago.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ferdinando Fabbi, Guida di Reggio nell'Emilia-Città del Tricolore, Reggio nell'Emilia, 1962
Emilia Portale Emilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Emilia
  1. ^ Confini storici della frazione (villa) e parrocchia
  2. ^ Anagrafe del Comune di Reggio Emilia