Caylus (gioco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Caylus
Deskohraní 2008 0021.jpg
Una fase di gioco a Caylus
Tipogioco da tavolo
Luogo origineFrancia Francia
AutoreWilliam Attia
IllustratoreCyril Demaegd, Arnaud Demaegd, Mike Doyle
EditoreFrancia Ystari
Stati Uniti Rio Grande Games
Italia uplay.it edizioni
Regole
N° giocatori2-5
Ambientazionegestione economica, pianificazione strategica
Requisiti
Età12+
Preparativi5 minuti
Durata90-150 minuti
AleatorietàNessuna

Caylus è un gioco da tavolo gestionale, creato da William Attia e pubblicato indipendentemente nel 2005 dalla Ystari Games in Francia e Inghilterra, dalla Rio Grande Games negli Stati Uniti e nel 2012 da uplay.it edizioni in Italia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'ambientazione è il piccolo comune di Caylus, nella Francia del 1289, dove il re Filippo il Bello, per meglio difendere i confini del suo regno, ha deciso di costruire un nuovo castello. I giocatori ricoprono il ruolo di capomastri e dispongono di una squadra di lavoratori alle proprie dipendenze. Contribuendo con i propri lavoratori all'ampliamento del castello e del villaggio circostante i giocatori acquisteranno prestigio agli occhi del re e favori reali; a castello ultimato chi avrà totalizzato più punti prestigio sarà il vincitore.

Una delle caratteristiche più notevoli di Caylus è la (quasi) totale assenza di aleatorietà, se si eccettuano la disposizione dei primi sei edifici del villaggio (che non avvantaggia un giocatore rispetto agli altri) e l'ordine di partenza dei giocatori (compensato da una diversa quantità di denari iniziali).

Esistono anche una versione di Caylus come gioco di carte, Caylus Magna Carta[1], e una versione premium in serie limitata (1500 copie, vendute online e a Essen 2007) con materiale rivisitato graficamente in chiave medievale e monete metalliche[2].

Contenuto della scatola[modifica | modifica wikitesto]

  • 1 tabellone di gioco
  • 1 pedina "balivo" e 1 pedina "prevosto"
  • 40 monete (30 piccole da 1 denaro, 10 grandi da 5 denari)
  • 30 pedine lavoratori (6 per colore:blu, rosso, verde, arancio e nero)
  • 100 casette (20 per ogni colore), 35 pedine a disco (7 per colore)
  • 140 cubetti risorse (30 cibo, 30 tessuti, 30 legno, 30 pietra, 20 oro)
  • 40 tessere edificio (6 neutrali, 8 in legno, 9 in pietra, 8 residenziali, 9 di prestigio)
  • regolamento

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Caylus Magna Carta, Ystari Games. URL consultato il 21 agosto 2009 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2010).
  2. ^ (EN) Caylus premium, Ystari Games. URL consultato il 21 agosto 2009 (archiviato dall'url originale il 19 gennaio 2008).
  3. ^ (EN) International Gamers Award 2006, International Gamers Award. URL consultato il 22 agosto 2009 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2009).
  4. ^ (DE) Deutscher Spiele Preis 2006, Deutscher Spiele Preis. URL consultato il 22 agosto 2009 (archiviato dall'url originale il 9 ottobre 2010).
  5. ^ (NL) Nederlandse Spellenprijs, Nederlandse Spellenprijs. URL consultato il 22 agosto 2009 (archiviato dall'url originale l'8 settembre 2012).
  6. ^ (DE) Spiel des Jahres 2008, Spiel des Jahres. URL consultato il 22 agosto 2009.
  7. ^ (EN) Golden Geek, BoardGameGeek. URL consultato il 22 agosto 2009.
  8. ^ (FR) Tric Trac d'Or, Tric Trac. URL consultato il 22 agosto 2009.
  9. ^ (EN) Meeples' Choice Award, meepleschoice.org. URL consultato il 22 agosto 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Giochi da tavolo Portale Giochi da tavolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giochi da tavolo