Cavona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cavona
frazione
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Varese-Stemma.png Varese
Comune Cuveglio-Stemma.png Cuveglio
Territorio
Coordinate 45°54′21″N 8°45′29″E / 45.905833°N 8.758056°E45.905833; 8.758056 (Cavona)Coordinate: 45°54′21″N 8°45′29″E / 45.905833°N 8.758056°E45.905833; 8.758056 (Cavona)
Altitudine 314 m s.l.m.
Abitanti 259 (2001)
Altre informazioni
Cod. postale 21030
Prefisso 0332
Fuso orario UTC+1
Cod. catastale C402
Targa VA
Nome abitanti cavonesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cavona
Cavona

Cavona è una frazione del comune italiano di Cuveglio posta ad oriente del centro abitato, alle pendici settentrionali del Campo dei Fiori.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il piccolo centro di Cavona appartenne storicamente alla pieve di Val Cuvia, compresa nel Ducato di Milano. Nel 1751 il borgo contava 318 residenti.

Con la suddivisione della Lombardia austriaca in province (1786) Cavona fu assegnata alla provincia di Varese, per passare nel 1791 alla provincia di Milano. Nel 1805 salì a 376 abitanti.

In età napoleonica Cavona divenne frazione di Cuvio (1809) e successivamente di Rancio (1812), recuperando l'autonomia con la costituzione del regno Lombardo-Veneto (1816). Nel 1853 il censimento contò 405 persone.

All'Unità d'Italia (1861) il comune contava 472 abitanti. La natura montagnosa e agricola dei dintorni causò poi un lento decadimento demografico, che risultò nei 388 residenti nel 1921. Nel 1928 il comune fu aggregato a quello di Cuvio[1]; nel 1956 divenne frazione del ricostituito comune di Cuveglio[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Regio Decreto 12 gennaio 1928, n. 63
  2. ^ D.P.R. 5 ottobre 1956, n. 1256

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]