Cavolo rapa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cavolo rapa

Il cavolo rapa è una cultivar di Brassica oleracea.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La parte inferiore del fusto (chiamata "torsa") forma un ingrossamento a forma di globo, di poco staccato dal terreno. La torsa (chiamata impropriamente rapa) ha una consistenza carnosa e costituisce la parte commestibile dell'ortaggio; può avere esteriormente una colorazione bianca, verde o violetta.

Tecnica colturale[modifica | modifica wikitesto]

La semina avviene in semenzaio a maggio o giugno. Il trapianto in campo delle piantine è effettuato dopo un paio di mesi. La raccolta viene effettuata in autunno.

In cucina[modifica | modifica wikitesto]

Una ricetta tedesca a base di cavolo-rapa

Il cavolo rapa può essere consumato crudo (nella preparazione di insalate), cotto al vapore o bollito, oppure stufato in padella con olio (o burro) aglio e altre spezie. Le foglie venivano tradizionalmente usate come foraggio.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Brassica oleracea L., su Plants of the World Online, Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 28 febbraio 2021.
  2. ^ Filippo Re, Capo XIII, in Nuovi elementi di agricoltura, vol. 2, Milano, G.Silvestri, 1815, pp. 334. URL consultato il 6 marzo 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G. Tassinari, Manuale dell'agronomo, REDA, Roma, 1980

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]