Brassica oleracea var. gongylodes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Cavolo rapa)
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cavolo rapa
lang=it
Brassica oleracea var. gongylodes
Classificazione classica
Dominio Eukaryota
Regno Plantæ
Sottoregno Tracheobionta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Capparales
Famiglia Brassicaceae
Genere Brassica
Specie B. oleracea
Classificazione filogenetica
Ordine Brassicales
Famiglia Brassicaceae
Nomenclatura trinomiale
Brassica oleracea var. gongylodes

Il cavolo rapa (Brassica oleracea L. var. gongylodes) è una varietà di Brassica oleracea.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La parte inferiore del fusto (chiamata "torsa") forma un ingrossamento a forma di globo, di poco staccato dal terreno. La torsa (chiamata impropriamente rapa) ha una consistenza carnosa e costituisce la parte commestibile dell'ortaggio; può avere esteriormente una colorazione bianca, verde o violetta.

Tecnica colturale[modifica | modifica wikitesto]

La semina avviene in semenzaio a maggio o giugno. Il trapianto in campo delle piantine è effettuato dopo un paio di mesi. La raccolta viene effettuata in autunno.

In cucina[modifica | modifica wikitesto]

Una ricetta tedesca a base di cavolo-rapa

Il cavolo rapa può essere consumato crudo (nella preparazione di insalate), cotto al vapore o bollito, oppure stufato in padella con olio (o burro) aglio e altre spezie. Le foglie venivano tradizionalmente usate come foraggio.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Filippo Re, Capo XIII, in Nuovi elementi di agricoltura, vol. 2, Milano, G.Silvestri, 1815, pp. 334. URL consultato il 6 marzo 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G. Tassinari, Manuale dell'agronomo, REDA, Roma, 1980

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]