Caviardage

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il caviardage, dal francese caviar, caviale, è una tecnica creativa che consiste nel ricavare una poesia da una pagina di testo, annerendo o colorando tutte le parole che non vengono utilizzate nella composizione del testo poetico.

Origine del termine[modifica | modifica wikitesto]

In lingua francese la parola "caviardage" indica la cancellazione, tramite inchiostro nero, di una parola, un brano o un disegno da un testo scritto. Per estensione il termine indica la censura di una parte di un testo.[1]

Tecnica artistica[modifica | modifica wikitesto]

Recentemente la pratica di annerire parte dei testi è stata recuperata a scopo artistico: da un foglio di testo si scelgono alcune parole che costituiranno una poesia e si cancella tutto il resto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Caviardage, su larousse.fr. URL consultato il 27 novembre 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]