Cavallo di ritorno (linguistica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In linguistica, un cavallo di ritorno è un lemma che, dopo essere stato adottato in una lingua come prestito, torna alla lingua originaria con un significato traslato.[1]

Un esempio di cavallo di ritorno è il termine sport: dal latino deportāre («uscire fuori porta»), è giunto in italiano come diporto («svago»). In seguito si diffuse in Inghilterra, dove fu anglicizzato in desport. La particella de- cadde per aferesi, e il termine sport fu reintrodotto in Italia con il significato attuale.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]