Cavalcata (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cavalcata
Titolo originale Cavalcade
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1933
Durata 112 min
Colore B/N
Audio Mono (Western Electric System)
Rapporto 1,37:1
Genere drammatico, sentimentale, guerra
Regia Frank Lloyd
Soggetto dal lavoro teatrale di Noel Coward
Sceneggiatura Reginald Berkeley
Sonya Levien (continuity)
Produttore Frank Lloyd
Winfield R. Sheehan (non accreditato)
Casa di produzione Frank Lloyd production, Fox Film Corporation
Fotografia Ernest Palmer
Montaggio Margaret Clancey
Effetti speciali William Cameron Menzies
Musiche Peter Brunelli, Louis De Francesco, Arthur Lange, J.S. Zamecnik (non accreditati)
Scenografia William S. Darling
Costumi Earl Luick (non accreditato)
Trucco Charles Dudley (non accreditato)
Interpreti e personaggi

Cavalcata (Cavalcade) è un film del 1933 diretto da Frank Lloyd. La sceneggiatura si basa sull'omonimo lavoro teatrale di Noël Coward che racconta tre decenni della vita dei componenti di una tipica famiglia britannica e della loro servitù: una cavalcata attraversata dai maggiori eventi dell'epoca, quali la seconda guerra boera, la morte della regina Vittoria, il naufragio del Titanic, lo scoppio della prima guerra mondiale.

Il film, che vinse tre premi Oscar, nel 1933 fu indicato tra i migliori dieci film dell'anno dal National Board of Review of Motion Pictures.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

il 1899 sta per finire e la famiglia Marryot, composta da Robert e Jane e dai loro figli, Joey e Edward, ai appresta a brindare all'arrivo del nuovo anno nella loro casa di Londra, insieme ad Alfred ed Ellen Ponti, i loro due domestici. Gli uomini devono partire per la guerra in Sudafrica, lasciando sole le due donne che si prenderanno cura dei bambini. Un giorno Margaret, un'amica di Jane, la convince ad andare a teatro con lei. Lo spettacolo, a un certo momento, viene interrotto dall'annuncio che le truppe britanniche hanno conquistato la città di Mafeking, provocando l'entusiasmo del pubblico. Dopo il ritorno in Inghilterra, Alfred annuncia di aver acquistato un pub a Londra che gli permetterà di accogliere in casa la signora Snapper, la madre di Ellen, che vivrà con loro due e la piccola Fanny.

Dopo la morte della regina, Robert viene nominato cavaliere. Nel 1908, Jane va in visita dai Ponti insieme a Edward che adesso frequenta Oxford. Ellen cerca di nascondere il fatto che Alfred sia diventato un alcolizzato ma lui, ubriaco, reagisce male alle gentilezze di Jane, buttando via la bambola che la sua vecchia padrona aveva portato per Fanny. La ragazzina corre fuori e mentre balla per strada, suo padre finisce investito dal carro dei pompieri.

Nel 1909, Jane incontra Ellen con Fanny, che ha appena vinto un concorso di danza. Nel frattempo, Edward dichiara il suo amore a Edith, la figlia di Margaret. I due giovani si sposano, imbarcandosi poi sul Titanic dove vogliono passare la loro luna di miele.

Nel 1914, scoppia la guerra. Joey si arruola, preparandosi a partire per la Francia con grande tristezza della madre che si rifiuta di brindare con lui. Joey morirà in guerra quando questa sta per finire. Jane scopre che il figlio ha avuto una relazione con Fanny che però aveva rifiutato la sua proposta di matrimonio.

Passano gli anni. Il mondo cambia. Alle soglie del 1933, Fanny si esibisce in un club; Robert e Jane, ormai anziani, brindano al loro futuro e alla grandezza dell'Inghilterra. Nella strada sottostante, la gente canta Auld Lang Syne che annuncia il nuovo anno. I due vecchi sposi si baciano e, dalla terrazza, guardano i festeggiamenti per l'anno che verrà.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu una Frank Lloyd production, prodotto sotto l'egida della Fox Film Corporation; venne girato tra i primi di ottobre e il 29 novembre 1932[1].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il copyright del film, richiesto dalla Fox Film Corp., fu registrato il 4 gennaio 1933 con il numero LP3666. La Fox lo distribuì nelle sale il 15 aprile dopo che il film era stato presentato in prima a New York il 5 gennaio 1933[1]. Nel 1933, fu distribuito in Argentina (21 aprile), Finlandia (3 settembre), Danimarca (21 settembre), Svezia (2 ottobre), Paesi Bassi (6 ottobre), Spagna (a Madrid, il 9 ottobre), in Ungheria (29 novembre). In Portogallo il film uscì il 15 gennaio 1934. Ne venne fatta una riedizione distribuita in Danimarca il 4 giugno 1952. La pellicola è stata presentata il 24 febbraio 2013 al New York Film Forum.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b AFI

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema