Cattedrale di Santa Maria Madre di Dio (Mostar)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cattedrale di Santa Maria Madre di Dio
Stato Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Località Mostar
Religione Cristiana cattolica
Diocesi Diocesi di Mostar-Duvno
Inizio costruzione 1974
Completamento 1980

Coordinate: 43°20′20″N 17°47′52″E / 43.338889°N 17.797778°E43.338889; 17.797778

La cattedrale di Santa Maria Madre di Dio si trova nella città di Mostar, in Bosnia ed Erzegovina ed è sede della diocesi di Mostar-Duvno.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

I lavori di costruzione della nuova cattedrale in stile moderno hanno avuto inizio nel 1974, con gli scavi per le fondamenta. I lavori terminarono nell'estate del 1980, a causa anche di rallentamenti, modifiche al progetto originario e difetti architettonici riscontrati nella zona del presbiterio. L'interno è decorato con vetrate e mosaici. Durante la guerra in Bosnia la chiesa è stata notevolmente danneggiata. In seguito è stata ricostruita.[1]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La storia della cattedrale

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]