Cattedrale di Samtavisi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cattedrale di Samtavisi
სამთავისის ტაძარი
Samtavisi Cathedral.jpg
Stato Georgia Georgia
Regione Shida Kartli
Località Flag of Kaspi Municipality.svg Municipalità di Kaspi
Religione Ortodossia
Diocesi Eparchia di
Samtavisi e Gori
Architetto Hilarion Samtavneli
Completamento 1030

Coordinate: 42°00′22″N 44°24′33″E / 42.006111°N 44.409167°E42.006111; 44.409167

La cattedrale di Samtavisi (in georgiano: სამთავისის ტაძარი?) è una cattedrale ortodossa della municipalità di Kaspi, in Georgia. Si trova nei pressi del villaggio di Igoeti. Nel 2007 è stata inserita tra i siti georgiani candidati all'ingresso nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

Storia e architettura[modifica | modifica wikitesto]

Bassorilievo raffigurante un Simurg

La cattedrale sorge sulla riva sinistra del fiume Lekhura, ad 11 chilometri da Kaspi e 45 circa dalla capitale Tbilisi. Secondo una tradizione georgiana il primo monastero in questo sito fu fondato dal missionario assiro Isidoro nel 572 e poi fu ricostruito nel X secolo. Tuttavia nessuna di queste antiche architetture è sopravvissuta. Le prime strutture tuttora esistenti risalgono all'XI secolo.

La cattedrale fu costruita nel 1030, come rivelato da una iscrizione su pietra andata perduta. La costruzione fu voluta dal vescovo locale e la sua progettazione fu affidata all'abile architetto Hilarion Samtavneli. Gravemente danneggiata da una serie di terremoti, la cattedrale fu parzialmente ricostruita nel XV e nel XIX secolo. La facciata orientale magistralmente decorata è l'unica ad aver conservato la fisionomia originaria.

La cattedrale è caratterizzata da una particolare struttura cruciforme che costituì un esempio per altre architetture religiose della Georgia medievale. In contrasto con le chiese georgiane di epoca precedente, il tamburo della cupola è più alto e sormontato da un tetto conico. Oltre alla cattedrale, il complesso di Samtavisi comprende la residenza vescovile a due piani gravemente danneggiata, una piccola chiesa e un campanile. Tutte queste strutture risalgono al XVII-XVIII secolo.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]