Cattedrale di Cartagena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cattedrale di Santa Maria
Catedral de Santa María
Catedral Cartagena.JPG
Facciata
StatoSpagna Spagna
LocalitàEscudo Cartagena.png Cartagena
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareMaria
DiocesiCartagena
Stile architettonicorinascimentale
Inizio costruzioneXIII secolo
CompletamentoXIX secolo

Coordinate: 37°35′57.12″N 0°59′04.56″W / 37.5992°N 0.9846°W37.5992; -0.9846

La cattedrale di Santa Maria (in spagnolo: catedral de Santa María) è il principale luogo di culto del comune di Cartagena, in Spagna, ex-sede vescovile della omonima diocesi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Non esistono dati certi sulla costruzione della cattedrale, ma si può ipotizzare che sia stata costruita dopo la riconquista dei territori occupati dai musulmani, avvenuta nel 1245.[1] La cattedra del vescovo fu successivamente spostata a Murcia. Dal 1939, in conseguenza della Guerra civile spagnola, è in rovina.

Arte[modifica | modifica wikitesto]

Porta laterale

L'edificio presentava tre navi. Addossate alle due navi laterali, c'erano diverse cappelle laterali. L'entrata era costituita da una piccola porta situata nel lado sud.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Catedral Vieja de Cartagena. Santa María la Vieja, su arteguias.com. URL consultato il 28 giugno 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]