Catherine Aird

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Catherine Aird, nom de plume di Kinn Hamilton McIntosh (Huddersfield, 20 giugno 1930), è una scrittrice britannica di romanzi polizieschi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Kinn Hamilton McIntosh nasce il 20 giugno 1930 a Huddersfield, nel West Yorkshire[1].

Dopo gli studi alla Greenhead High School e alla Waverly School, si ammala gravemente e, una volta guarita, inizia a lavorare nello studio medico del padre[2].

Il suo primo romanzo, The Religious Body, esce nel 1966 ed introduce l'ispettore Christopher Dennis “Seedy” Sloan che insieme al detective Crosby saranno protagonisti di più di venti romanzi[3].

Socia del Detection Club e a capo della Crime Writers' Association dal 1990 al 1991, ha ricevuto nel 2015 il Cartier Diamond Dagger alla carriera[4].

Laureata honoris causa all'Università del Kent e insignita dell'onorificenza dell'Ordine dell'Impero Britannico, vive nel Kent[5].

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

Serie Sloan & Crosby[modifica | modifica wikitesto]

  • The Religious Body (1966)
  • Henrietta N.N (Henrietta Who?, 1968), Milano, Il Giallo Mondadori N. 1039, 1968
  • The Complete Steel (1969) (altro titolo The Stately Home Murder)
  • A Late Phoenix (1971)
  • His Burial Too (1973)
  • Slight Mourning (1975)
  • Parting Breath (1977)
  • Some Die Eloquent (1979)
  • Passing Strange (1980)
  • Last Respects (1982)
  • Harm’s Way (1984)
  • A Dead Liberty (1986)
  • The Body Politic (1990)
  • A Going Concern (1993)
  • After Effects (1996)
  • Stiff News (1999)
  • Little Knell (2001)
  • Amendment of Life (2003)
  • Hole in One (2005)
  • Losing Ground (2007)
  • Past Tense (2010)
  • Dead Heading (2013)
  • Learning Curve (2016)

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Injury Time (1994)
  • Chapter and Hearse: And Other Mysteries (2004)
  • Last Writes (2014)

Altri romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • A Most Contagious Game (1967)

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • The Oxford Companion to Crime and Mystery Writing (1999)
  • Mystery Voices: Interviews with British Crime Writers (1991)

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel mirino della morte (De prooi), regia di Vivian Pieters (1985) (soggetto)

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Breve biografia, bibliografia e citazioni, su goodreads.com. URL consultato il 10 gennaio 2019.
  2. ^ (EN) Pagina dedicata alla scrittrice, su bookseriesinorder.com. URL consultato il 10 gennaio 2019.
  3. ^ (EN) Bibliografia, su cozy-mystery.com. URL consultato il 10 gennaio 2019.
  4. ^ (EN) CWA Diamond Dagger Winner 2015, su thecwa.co.uk, 6 febbraio 2015. URL consultato il 10 gennaio 2019.
  5. ^ (EN) Scheda dell'autrice, su fantasticfiction.com. URL consultato il 10 gennaio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN39601195 · ISNI (EN0000 0001 2024 3374 · LCCN (ENn79145362 · BNF (FRcb144656026 (data) · NLA (EN36228819 · WorldCat Identities (ENn79-145362