Caterina di Brandeburgo-Küstrin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Caterina di Brandeburgo-Küstrin

Caterina di Brandeburgo-Küstrin (Cölln, 10 agosto 1549Küstrin, 30 settembre 1602) è stata una margravina di Brandeburgo-Küstrin per nascita e principessa elettrice di Brandeburgo dal matrimonio.

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Caterina era la secondogenita di Giovanni, margravio di Brandeburgo-Küstrin (1513-1571) e di sua moglie Caterina (1518-1574), figlia di Enrico V di Brunswick-Lüneburg, duca di Brunswick-Wolfenbüttel.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

L'8 gennaio 1570, si sposò con Gioacchino di Brandeburgo, poi elettore Gioacchino III Federico di Brandeburgo (1546-1608) a Küstrin.

Dal matrimonio nacquero i seguenti figli:

  • Giovanni Sigismondo, principe elettore di Brandeburgo (8 novembre, 1572 - 23 dicembre 1619), principe elettore di Brandeburgo, sposò nel 1594 principessa Anna di Prussia (1576-1625);
  • Anna Caterina (26 giugno 1575 - 29 marzo 1612), sposò il re Cristiano IV di Danimarca (1577-1648);
  • Figlia nata e morta (1576-1576);
  • Giovanni Giorgio, duca di Jägerndorf (16 dicembre 1577 - 2 marzo 1624), sposò Eva Cristina di Württemberg (1590 - 1657), figlia di Federico I di Württemberg e Sibilla di Anhalt;
  • Augusto Federico (16 febbraio 1580 - 23 aprile 1601);
  • Alberto Federico (29 aprile 1582 - 3 dicembre 1600);
  • Gioacchino (13 aprile 1583 - 10 giugno 1600);
  • Ernesto (13 aprile 1583 - 18 settembre 1613);
  • Barbara Sofia (16 novembre 1584 - 13 febbraio 1636), sposò nel 1609 il duca Giovanni Federico di Württemberg (1582-1628)
  • Figlia (1585 - 1586);
  • Cristiano Guglielmo (28 agosto 1587 - 1º gennaio 1665), Arcivescovo e Amministratore seguito di Magdeburgo, sposò nel 1615, la principessa Dorotea di Brunswick-Wolfenbüttel (1596-1643); sposò nel 1650, la contessa Barbara Eusebia di Martinice († 1656); sposò nel 1657, la contessa Massimiliana di Salm-Neuburg (1608-1663).

Ultimi anni e morte[modifica | modifica wikitesto]

Caterina cercò di migliorare la sorte dei poveri e dei bisognosi. Ha costruito un caseificio e venduto i suoi prodotti al Molkenmarkt ("Mercato del latte"), una piazza di Berlino. Ha utilizzato i proventi per finanziare una farmacia nel Stadtschloss che ha fornito medicine gratuitamente a chi ne ha bisogno.

Caterina morì il 30 settembre 1608. Il 13 ottobre fu sepolta nella cripta degli Hohenzollern (ora parte del Berliner Dom).

Controllo di autoritàVIAF (EN67314746 · ISNI (EN0000 0000 4989 5985 · LCCN (ENnr2001001076 · GND (DE121119521 · CERL cnp00957530
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie