Caterina Bosetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Caterina Bosetti
Caterina Bosetti 3.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Schiacciatrice
Squadra AGIL
Carriera
Giovanili
2007-2009Amatori Orago
Squadre di club
2009-2013Villa Cortese
2013-2014Osasco
2014-2015Galatasaray
2015-2016AGIL
2016-2018River
2018-2020Casalmaggiore
2020-AGIL
Nazionale
2008-2011Italia Italia U-18
2010Italia Italia U-19
2011-2013Italia Italia U-20
2011-Italia Italia
Palmarès
Transparent.png World Grand Prix
Argento Nanchino 2017
Transparent.png Coppa del Mondo
Oro Giappone 2011
Statistiche aggiornate al 17 luglio 2020

Caterina Bosetti (Busto Arsizio, 2 febbraio 1994) è una pallavolista italiana, schiacciatrice dell'AGIL.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di Giuseppe Bosetti, allenatore di pallavolo, il quale ha guidato anche la nazionale italiana, e di Franca Bardelli, anch'ella pallavolista con 93 presenze all'attivo in nazionale. Le due sorelle, Lucia e Chiara, sono pallavoliste.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

La carriera di Caterina Bosetti inizia nel 2007 nelle giovanili dell'Amatori Orago. Poco dopo l'inizio della stagione 2009-10, nel mese di novembre, viene ingaggiata dal Villa Cortese, neopromossa in Serie A1, facendo il suo esordio nella massima divisione italiana contro l'Asystel a 15 anni: con la squadra lombarda vince due Coppe Italia.

Per la stagione 2013-14 si trasferisce in Brasile dopo aver firmato per l'Osasco[1], militante nella Superliga Série A e con cui vince sia il Campionato Paulista che la coppa nazionale. Nell'annata 2014-15 veste la maglia del club turco del Galatasaray[2], in Voleybol 1. Ligi.

Rientra in Italia nella stagione 2015-16 per difendere i colori dell'AGIL di Novara, in Serie A1. Per il campionato 2016-17 passa al River di Piacenza, mentre in quello 2018-19 si accasa al Casalmaggiore. Nella stagione 2020-21 torna nuovamente all'AGIL[3], sempre in Serie A1.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2008 al 2011 ottiene le convocazioni nella nazionale italiana Under-18, con cui conquista la medaglia d'argento al campionato europeo 2011. Nel 2010 è in quella Under-19, vincendo l'oro al campionato europeo, dove viene premiata anche come miglior giocatrice. Dal 2011 al 2013 fa parte della nazionale Under-20: si aggiudica la medaglia d'oro al campionato mondiale 2011, eletta, anche in questo caso, come MVP.

Ottiene le prime convocazioni nella nazionale maggiore nel 2011, conseguendo nello stesso anno la vittoria della Coppa del Mondo. Nel 2017 conquista la medaglia d'argento al World Grand Prix 2017.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

2009-10, 2010-11
2014
2013

Nazionale (competizioni minori)[modifica | modifica wikitesto]

Premi individuali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giacomo Tarsi, Brasile: Caterina Bosetti al Sollys Osasco, su volleyball.it, 26 maggio 2014. URL consultato il 17 luglio 2020.
  2. ^ Luca Muzzioli, Turchia F: Caterina Bosetti verso il Galatasary, su volleyball.it, 7 maggio 2013. URL consultato il 17 luglio 2020.
  3. ^ Caterina Bosetti torna in azzurro! [collegamento interrotto], su agilvolley.com, 23 maggio 2020. URL consultato il 17 luglio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]