Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Castlevania Legends

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Castlevania Legends
Castlevanialegends.png
Immagine di gioco
Titolo originale Akuma jō Dracula: Shikkoku Taru Zensōkyoku
Sviluppo KCE Nagoya
Pubblicazione Konami
Serie Castlevania
Data di pubblicazione 27 novembre 1997
Genere Piattaforme
Tema Orrore
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Game Boy
Supporto Cartuccia 2-megabit
Periferiche di input Controller integrato

Castlevania Legends, in Giappone Akuma jō Dracula: Shikkoku taru zensōkyoku (悪魔城ドラキュラ 漆黒たる前奏曲 Akuma jō Dorakyura: Shikkoku taru zensōkyoku?, lett. "Dracula del castello del Diavolo: Preludio alla notte oscura"), è il terzo e ultimo capitolo della serie Castlevania per la console portatile Game Boy. È stato rilasciato il 27 novembre 1997 in Giappone, e l'11 marzo 1998 negli Stati Uniti.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ambientato nel 1450, in Castlevania Legends si utilizza Sonia Belmont, antenata di Simon. Non è il seguito di Castlevania II: Belmont's Revenge, dato che è ambientato quasi 100 anni prima: fino alla pubblicazione di Castlevania: Lament of Innocence è stato il primo titolo seguendo l'ordine cronologico della storia.[1] Attualmente il gioco è stato, insieme ad altri titoli della serie, rimosso dalla cronologia ufficiale dall'attuale designer Koji Igarashi, ritenendolo "non canonico" e privo di agganci con altri capitoli.[2][3]

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

La protagonista possiede nuove mosse: può cambiare direzione durante il salto, inoltre può camminare mentre è accucciata; la sua frusta può essere migliorata, fino a farle lanciare delle palle di fuoco. Le classiche armi secondarie sono qua chiamati incantesimi, e sono acquisibili solamente dopo avere ucciso i boss di fine livello. Ogni incantesimo ha un effetto differente, e utilizza i tradizionali power-up a forma di cuore, presenti in pressoché tutti i capitoli di Castlevania. Un'ulteriore incantesimo, chiamato "Burning Mode", rende Sonia temporaneamente invincibile, più rapida nei movimenti e migliora i suoi attacchi: può però essere utilizzata una sola volta per livello.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mark Bozon, Castlevania: The Retrospective, IGN, 18 gennaio 2007. URL consultato il 6 gennaio 2009.
  2. ^ Kurt Kalata, Tales from the Crypt: Castlevania's 20th Anniversary Blow-out, 1UP.com, 26 luglio 2006. URL consultato il 6 gennaio 2009.
  3. ^ Cronologia ufficiale della serie Castlevania

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi