Castlevania: Lords of Shadow - Mirror of Fate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castlevania: Lords of Shadow - Mirror of Fate
videogioco
Castlevania Mirror of Fate logo.png
PiattaformaNintendo 3DS, PlayStation 3, Xbox 360
Data di pubblicazioneNintendo 3DS:
Giappone 20 marzo 2013
Flags of Canada and the United States.svg 5 marzo 2013
Flag of Europe.svg 8 marzo 2013

PlayStation 3:
Flags of Canada and the United States.svg 29 ottobre 2013
Flag of Europe.svg 30 ottobre 2013

Xbox 360:
Mondo/non specificato 25 ottobre 2013
GenereAvventura dinamica
TemaOrrore, Fantasy
OrigineSpagna
SviluppoMercurySteam
PubblicazioneKonami
DesignDave Cox
SerieCastlevania
Modalità di giocoGiocatore singolo
SupportoCartuccia, distribuzione digitale
Distribuzione digitalePlayStation Network, Xbox Live
Fascia di etàCEROD · ESRBM · PEGI: 16
Preceduto daCastlevania: Lords of Shadow
Seguito daCastlevania: Lords of Shadow 2

Castlevania: Lords of Shadow - Mirror of Fate è un videogioco di tipo avventura dinamica a scorrimento laterale, sviluppato da MercurySteam e pubblicato dalla Konami nel 2013. Fa parte della serie Castlevania, in particolare è il secondo episodio della trilogia interna Lords of Shadow.

I protagonisti del gioco sono Simon Belmont, Alucard e Trevor Belmont, che hanno il compito di contrastare Gabriel Belmont, presente nel primo episodio della trilogia, ormai sopraffatto dall'oscurità.

Il titolo è stato pubblicato originariamente per la console Nintendo 3DS nel marzo 2013,[1] mentre una versione HD è stata pubblicata il 25 ottobre 2013 per Xbox 360 tramite Xbox Live,[2] e il 29 e 30 ottobre per PlayStation 3 tramite PlayStation Network.[3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Schermata di gioco

La storia, quindi anche il corso del videogioco, è suddivisa in tre atti, preceduti da un prologo, con quattro personaggi e momenti diversi. Il prologo, ambientato un anno prima lo scontro con i Signori dell'Ombra, vede protagonista Gabriel Belmont che trascorre una notte con la moglie Marie e parte il giorno dopo per una missione, raggiungendo un castello dove affronta un terribile demone. Nel frattempo però Marie partorisce il figlio Trevor: la Confraternita della Luce informa la donna del destino di Gabriel, ossia che è caduto vittima dell'oscurità, e pertanto deve proteggere il piccolo dal padre.

Nel primo atto, Simon Belmont si sveglia in una foresta, dopo aver rivissuto tramite un sogno la morte di sua madre quando aveva sei anni, durante la fuga dai demoni. Simon parte alla volta del castello per affrontare l'assassino di suo padre Trevor: prima di entrare, incontra uno spirito misterioso che in maniera silenziosa lo guida nel suo percorso e, attraverso il ciondolo con un piccolo specchio che Simon porta addosso, gli mostra come recuperare la Croce di Combattimento situato all'interno del castello. In due occasioni, Simon viene salvato da un essere sconosciuto, con cui non riesce a parlare. Raggiunta la sommità del castello, Simon si ritrova in un luogo governato dalle Succubi che tentano di sedurlo, ma invano, rivelando poi che quel luogo in realtà è la sala del trono di Dracula/Gabriel.

Il secondo atto si svolge contemporaneamente al primo, con protagonista Alucard: risvegliatosi dalla sua tomba e inconscio del suo passato, incontra lo spirito misterioso che gli mostra attraverso lo Specchio del Destino cosa è successo e com'è cambiato il suo aspetto. Alucard pertanto decide di vendicarsi contro colui che lo ha trasformato in un essere mostruoso, ossia il padre Dracula, ma nel raggiungerlo, viene a contatto con il demone che Gabriel aveva sconfitto molto tempo prima e che ora è stato ricostruito meccanicamente. Caduto in profondità, Alucard cerca di ritornare sulla sommità del castello e, lungo il tragitto, salva Simon per due volte, evitando però il dialogo. Alla fine raggiunge la sala del trono, dove trova Dracula e Simon e, con la collaborazione di quest'ultimo, ingaggiano una battaglia che vede Dracula sconfitto. Alucard decide di non rivelare la verità a Simon.

Il terzo atto si svolge diversi anni prima gli eventi degli altri due. Trevor è intenzionato ad affrontare Dracula e si dirige verso il castello: qui incontra lo spirito misterioso che lo avverte che fallirà nel suo intento, ma Trevor non vuole più ascoltarlo e, con la sua Croce di Combattimento, lo priva della parola. In un punto del castello dove si trova un tempio, Trevor vede resuscitare il demone rinchiuso da Gabriel e lo sconfigge. Alla fine raggiunge il padre, Dracula, e si affrontano, tuttavia Trevor viene trafitto con la sua Croce e, morente, rivela al padre di essere suo figlio. Dracula/Gabriel, nel sentire ciò, tenta di guarire e resuscitare Trevor, ma ogni tentativo è vano. Sulla sua tomba, viene inciso il nome di Alucard.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pietro Petrocchi, Castlevania Mirror of Fate il prossimo Marzo?, su SpazioGames, 6 dicembre 2012. URL consultato l'11 novembre 2013.
  2. ^ Alessandro Martini, Castlevania è in anticipo su Xbox Live, su IGN Italia, 23 ottobre 2013. URL consultato il 10 novembre 2013.
  3. ^ Alessio Marino, Castlevania Lords of Shadow: Mirror of Fate HD disponibile su PlayStation Network, in Everyeye.it, 30 ottobre 2013. URL consultato l'11 novembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàBNF (FRcb16936003n (data)
Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi