Castello di Książ

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Castello di Książ
A panoramic view - the castle.JPG
Ubicazione
Stato Polonia Polonia
Località Wałbrzych
Coordinate 50°50′31.2″N 16°17′31.2″E / 50.842°N 16.292°E50.842; 16.292Coordinate: 50°50′31.2″N 16°17′31.2″E / 50.842°N 16.292°E50.842; 16.292
Informazioni
Condizioni In uso
Costruzione 1288-92

Książ (Schloss Fürstenstein in tedesco) è un castello situato nella regione storica della Slesia, poco lontano dalla città di Wałbrzych (ex Waldenburg), in Polonia. Venne costruito tra gli anni 1288-1292, durante il regno di Bolko il Severo. Sorge all'interno di una zona protetta chiamata Książański Park Krajobrazowy ed è oggi un'attrazione turistica del voivodato della Bassa Slesia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La fortificazione originale venne distrutta nel 1263 da Ottocaro II di Boemia. Bolko I di Schweidnitz (Bolko il Severo), duca di Świdnica (in tedesco Schweidnitz) e Jawor, costruì un nuovo castello tra il 1288 e il 1292. Il Duca Bolko II di Schweidnitz morì nel 1368 senza aver avuto eredi dalla moglie Agnese d'Asburgo. Dopo la sua morte, nel 1392, Re Venceslao IV di Boemia, Re dei Romani e di Boemia ottenne il castello. Nel 1401 Janko di Chotěmice fu il successore. I Boemi Ussiti occuparono il castello tra il 1428 e il 1429. Nell'anno 1464 Birka di Nasiedla ricevette il castello dalla Corona Boema. Egli lo vendette a Hans von Schellendorf. Questo secondo castello venne distrutto nel 1482 da Georg von Stein. Nel 1509 Konrad I da Hoberg acquisì la collina del castello. La famiglia Hochberg ne restò in possesso fino al 1941; tra gli ultimi a risiedervi della famiglia vi furono Hans Heinrich XV von Hochberg e la moglie Daisy Cornwallis-West, nota bellezza mondana dell'età edoardiana e i loro tre figli.

Durante la seconda guerra mondiale, il castello divenne parte del Projekt Riese ("Progetto Gigante"), un progetto di sette complessi militari sotterranei voluto dal regime nazista e rimasto incompiuto, fino al 1945, quando venne occupato dall'Armata Rossa. Molti arredi sono andati oggi dispersi o distrutti.

Alla fine dell'agosto 2015 due testimoni hanno comunicato alle autorità di Breslavia di avere ritrovato sotto il castello di Książ i vagoni di un vecchio treno con dei lingotti d'oro trafugati dai nazisti poco prima della fine della seconda Guerra Mondiale. I reperti hanno un immenso valore economico in sé oltre che dal punto di vista storico e storiografico.[1] La notizia però non ha avuto nessun seguito.

Immagini del castello[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 'Ritrovato un treno nazista carico d'oro'. La scoperta scuote la Polonia, espresso.repubblica.it. URL consultato il 27 agosto 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN148301698 · GND: (DE4213498-5