Castello di Bonneville

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Castello di Bonneville
Château de Bonneville
Bonneville 050818 (5).JPG
Il castello di Bonneville
Ubicazione
Stato attualeBelgio
RegioneProvincia di Namur
CittàBonneville
Coordinate50°28′12.1″N 5°02′05.8″E / 50.470028°N 5.034944°E50.470028; 5.034944Coordinate: 50°28′12.1″N 5°02′05.8″E / 50.470028°N 5.034944°E50.470028; 5.034944
Informazioni generali
Inizio costruzioneXV secolo
Proprietario attualeBaudouin de Theux
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il castello di Bonneville (in francese château de Bonneville) è un castello della provincia di Namur in Belgio, situato nel villaggio di Bonneville, ex comune belga incorporato nella città di Andenne (Regione vallone).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente si trattava di una fattoria con mastio del XV secolo. Nel 1617, Jacques de Zualart, ricco personaggio e borgomastro di Namur, acquistò la tenuta, divenendo signore di Sclayn-Bonneville, e iniziò la costruzione dell'ala principale nord dell'edificio, che divenne così un castello armonioso con una facciata in stile rinascimentale della Mosa, caratterizzata dall'alternanza di mattoni e di cordoni di pietra calcarea.

Tilmant de Zualart, figlio di Jacques, andò in bancarotta mentre la costruzione era in corso e, verso il 1690, divenne proprietario e signore di Bonneville il suo maggiore creditore, il cavaliere Jean-Hubert de Tignée.

Da allora il castello di Bonneville non è stato più venduto per dieci generazioni e appartiene ancora al suo diretto discendente, il cavaliere Baudouin de Theux, e a sua moglie.

La proprietà è rimasta invariata nell'aspetto; nel XVIII secolo il castello fu impreziosito con gli splendidi saloni e i giardini alla francese.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Norbert Bastin, Les Châteaux de Hesbaye, dans Visage de la Hesbaye, Émile Bouvier, éditions ETC, Tournai, 1975.
  • Ministère de la Culture française, La Patrimoine monumental de la Belgique, volume 5, Solédi, Liegi, 1975, ISBN 2-8021-0008-4.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Belgio Portale Belgio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Belgio