Castello baron Gamba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castello Gamba
Gambacastello.jpg
Il castello.
Ubicazione
Stato attualeItalia Italia
RegioneValle d'Aosta
CittàChâtillon
Coordinate45°44′42.9″N 7°36′05.4″E / 45.74525°N 7.6015°E45.74525; 7.6015Coordinate: 45°44′42.9″N 7°36′05.4″E / 45.74525°N 7.6015°E45.74525; 7.6015
Mappa di localizzazione: Nord Italia
Castello baron Gamba
Informazioni generali
TipoCastello
CostruttoreCarlo Saroldi
Primo proprietarioCharles-Maurice Gamba
Proprietario attualeRegione autonoma Valle d'Aosta
Visitabile
Sito web(ITFR) Sito del Castello [1]
[1]
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il castello Gamba (precedentemente conosciuto come castello baron Gamba), dal punto di vista storico è il castello "minore" dei tre presenti nel comune di Châtillon, in Valle d'Aosta: quello dei Passerin d'Entrèves e quello di Ussel sono infatti di epoca medievale. Il castello Gamba, novecentesco, si trova su di un poggio nella parte occidentale della cittadina, in località Cret-de-Breil, nei pressi della scuola alberghiera regionale, ed è completamente circondato da un parco aperto al pubblico tutto l'anno. È ben visibile dall'autostrada A5. Il lato meridionale del castello strapiomba sulla Dora Baltea.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il castello, con uno stile sobrio che imita una costruzione d'epoca, presenta una struttura compatta, quasi cubica, con una torre centrale massiccia e squadrata. Presenta almeno 4 piani. A fianco al castello sorge un altro edificio di servizio che si sviluppa verso nord in due corpi paralleli collegati da una volta a coprire un cortiletto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il castello è un "edificio di maniera", costruito nel 1911 su progetto dell'ingegnere Carlo Saroldi e per volere del barone Charles-Maurice Gamba, proprietario del castello e sposo di Angélique d'Entrèves, figlia del conte Christin d'Entrèves.

Il 18 giugno 2008 nel parco si sono radunati oltre 4000 spettatori per l'ultimo concerto in Italia tenuto da Bob Dylan.[2]

Il castello, in restauro tra il 2011 e il 2012, è stato riaperto a fine ottobre 2012 presentando al pubblico il nuovo allestimento museale di quello che intende diventare un centro regionale di arte moderna. Dalla sua riapertura il nome ufficiale è diventato castello Gamba.

Museo di arte moderna e contemporanea[modifica | modifica wikitesto]

Il Museo di arte moderna e contemporanea che ha sede all'interno del castello Gamba è un polo culturale, luogo di esposizioni temporanee e soprattutto sede della Pinacoteca regionale. L'apertura al pubblico del castello voluta dal comune di Châtillon e dall'assessorato regionale alla cultura è avvenuta il 27 ottobre 2012.

La collezione permanente si compone di circa 150 opere di arte contemporanea già di proprietà regionale ricollocate nelle 13 sale espositive allestite al primo e secondo piano del castello; una parte delle opere è ancora in attesa di collocazione ed è conservata in una sala-archivio del secondo piano visitabile solo su prenotazione. Il terzo piano e un'altana di questo, all'interno della torretta centrale del castello, sono invece dedicati alle esposizioni temporanee ed è stata inaugurata con le opere di Italo Mus.[1][3][4]

Il castello (facciate di nord-ovest) in inverno e la sequoia monumentale (Sequoiadendron giganteum)

Il parco[modifica | modifica wikitesto]

Il parco è di 5 o 7 ettari ed percorso da vialetti, con panchine e una fontana in legno. Vi sono presenti anche tre alberi monumentali tutelati dalla L.R. n.50 del 21 agosto 1990, recante "Tutela delle piante monumentali". La sequoia (Sequoiadendron giganteum) cresce a fianco al castello: è stata piantata nel 1888, si innalza per 37 m e ha un diametro di 230 cm e una circonferenza di 723 cm.[5] Poco distante, al centro del parco, si trova il centenario spino di Giuda (Gleditsia triacanthos), alto 22 m, con un diametro di 81 cm e una circonferenza di 254 cm.[5] Vi è inoltre un cipresso calvo (Taxodium distichum) ai margini occidentali del perimetro.[1][6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Il Castello Gamba e il suo Parco a Châtillon, Comunità montana Monte Cervino. URL consultato il 14 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 14 marzo 2016).
  2. ^ Bob Dylan a Châtillon 'blindato' per l'ultimo concerto italiano davanti ad oltre quattromila fan, www.12vda.it, 18 giugno 2008. URL consultato il 15 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 15 marzo 2016).
  3. ^ Il Castello Gamba aprirà al pubblico nel 2012, www.aostaoggi.it, 19 novembre 2011. URL consultato il 12 gennaio 2012.
  4. ^ Amelio Ambrosi, Un nuovo parcheggio servirà il castello Gamba, su lasentinella.gelocal.it, 21 novembre 2011. URL consultato l'8 aprile 2021 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2013).
  5. ^ a b Dati sul cartellino botanico posto sotto la pianta.
  6. ^ Castello Baron Gamba, Regione Valle d'Aosta. URL consultato il 12 gennaio 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Valle d'Aosta Portale Valle d'Aosta: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Valle d'Aosta