Castel Firmian

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Castel Firmian
Castel Firmian 02.JPG
Vista frontale del castel Firmian
Ubicazione
Stato attualeItalia Italia
RegioneTrentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
CittàMezzocorona
Coordinate46°13′04″N 11°06′42″E / 46.217778°N 11.111667°E46.217778; 11.111667Coordinate: 46°13′04″N 11°06′42″E / 46.217778°N 11.111667°E46.217778; 11.111667
Mappa di localizzazione: Trentino-Alto Adige
Castel Firmian
Informazioni generali
TipoCastello
Altezza270 m
Inizio costruzione1480
Primo proprietarioNicolò I di Firmian
Condizione attualeprivato
Visitabileno
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Castel Firmian è un castello che si trova a nord ovest dell'abitato di Mezzocorona in Trentino.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Castel Firmian e, alle sue spalle, le rovine del castel San Gottardo
Vista da sud-est del castello
Vista del Castel Firmian dal Castel San Gottardo

Il castello di Firmian fu edificato nell'anno 1480 su volontà del capitano della Val di Non e delle Valli Giudicarie Nicolò I di Firmian. Egli sposò l'ultima erede della famiglia dei Kronmetz, Dorotea. Inizialmente i conti di Firmian abitavano il castello posto più in quota, il castel San Gottardo, ma questo era divenuto troppo scomodo da raggiungere. Fu così che Nicolò decise di abbattere la vecchia casa e fece costruire una torre accanto alla quale sorse una comoda dimora, il tutto ben recintato da eleganti mura e fossati. Dalla struttura principale si staccava un rivellino atto a controllare l'antica strada romana che proseguiva oltre al Noce in Val di Non. Fu così che i Firmian, proseguirono il diritto di giurisdizione dopo i Mez, mediante un giudice partimoniale ed un capitano dinastiale.[1]

Sulla torre, il conte Nicolò decise di far incidere lo stemma del suo casato assieme a quello dei Kronmetz, ancora oggi visibile.[1]

Attorno al 1650 il castello fu rialzato di un piano e le precedenti strette finestre furono sostituite. All'esterno, in direzione sud-est fu inoltre costruita una nuova ala del castello che fu unita alla torre, mentre all'interno fu invece creato un salone a due piani a testimonianza del cambiamento di stile da tardo gotico a tardo barocco. I fossati atti a difendere la proprietà furono colmati. Negli anni a seguire fu inoltre costruita la cosiddetta casa del servo e la scuderia. Rimangono immutati i camminamenti di ronda e i muri merlati.[1][2]

All'interno della torre si trova la cappella dedicata a San Giovanni Nepomuceno, che custodisce una statua in legno proveniente dal sovrastante casello e raffigurante San Gottardo. Oltre alla statua vi si trovano diversi dipinti relavivi alla famiglia Firmian, il cui capostipite dovrebbe essere il cavaliere Leopoldo. A lui è dedicato un dipinto che recita: "fu mandato l'anno 933 con 400 uomini a cavallo contro li pagani dall'imperatore Henrico I". Oltre a lui, si distinguono due opere raffiguranti Corrado I de Formigaro (1135) e Corrado II (seconda metà del XII secolo).[1] Uno dei personaggi probabilmente più noti della famiglia sarebbe Carlo G. Firmian (* 1716 - † 1782) che fu governatore della Lombardia quando questa si trovava sotto il controllo austriaco. Oltre a tale importante carica, viene ricordato per essere stato il protettore di letterati e poeti e uno dei maggiori sostenitori di Wolfgang Amadeus Mozart durante i suoi primi successi.[1]

Posizione geografica[modifica | modifica wikitesto]

Il castello si trova alla base della roccia su cui si trova il castel San Gottardo, posto nel mezzo di vigneti della Piana Rotaliana, dove risiedevano e tuttora vivono gli eredi dei conti Firmian.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Il castello Firmian Archiviato il 27 luglio 2012 in Internet Archive. sul sito di Mezzacorona
  2. ^ a b Castel Firmian su Tr3ntino

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • A. Gorfer, Guida dei castelli del Trentino, Trento 1967

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]