Casteggio (DOC)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Casteggio
Dettagli
StatoItalia Italia
Resa (uva/ettaro)85 q
Resa massima dell'uva70,0%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
12,5%
Estratto secco
netto minimo
20,0‰
Riconoscimento
TipoDOC
Istituito con
decreto del
03/08/2010  
Gazzetta Ufficiale del20/08/2010,
n. 194
Vitigni con cui è consentito produrlo
[senza fonte]

Il Casteggio è un vino DOC rosso la cui produzione è consentita nella provincia di Pavia. È stato riconosciuto come DOC con DM 03/08/2010[1]. In precedenza era considerato una varietà dell'Oltrepò Pavese rosso; rispetto al generico rosso si distingueva per la particolare rinomanza, ribadita dal disciplinare particolarmente rigoroso. Inoltre rispetto al rosso Oltrepò è stato parzialmente modificato l'uvaggio in modo da tener conto della tradizione locale che dà maggiore spazio al vitigno Barbera.

L'area di produzione è circoscritta ai comuni di Casteggio, Borgo Priolo, Corvino San Quirico, Montebello della Battaglia, Calvignano, Oliva Gessi e Torrazza Coste.

Può essere commercializzato nelle tipologie Casteggio e Casteggio riserva.

Caratteristiche sensoriali[modifica | modifica wikitesto]

  • colore: rosso rubino intenso, talvolta con riflessi violacei e tendente al granato con

l'invecchiamento.

  • all'olfatto: profumo intenso, etereo, delicato.
  • al gusto: secco, corposo, armonico.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Abbinamenti consigliati[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Provincia, stagione, volume in ettolitri

  • nessun dato disponibile

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Disciplinare sul sito del Ministero delle politiche agricole
Alcolici Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di alcolici