Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Cassio (nome)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Cassio è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2][3][4].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Deriva dal gentilizio latino Cassius (nome tipico della gens Cassia[7], da cui prende il nome la Via Cassia), d'epoca repubblicana, usato in età imperiale anche da plebei, schiavi e liberti. Risale ad un antico praenomen, Cassus[4], di origine dubbia: potrebbe essere basato sui termini latino cassus ("vuoto", "vano")[6] oppure cassis ("elmo [metallico]")[2][3][5], anche se non sono escluse origini etrusche ormai indecifrabili[2][4]. Il nome Cassiano è un suo derivato in forma patronimica[2][4].

Nome di matrice sia cristiana, sia classica, venne portato, oltre che da un buon numero di santi, anche da diversi di personaggi della storia romana, fra cui lo storico Cassio Dione[2][4]; a dargli particolare notorietà (nonché un carattere ideologico di rifiuto della tirannia) è stato però Gaio Cassio Longino, uno dei cesaricidi, che riveste un ruolo importante anche nel Giulio Cesare di Shakespeare[2][5][6][7].

In Italia è diffuso principalmente al Nord e al Centro[4]

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico si può festeggiare in memoria di più santi, alle date seguenti:

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Antichi romani e greci[modifica | modifica wikitesto]

Variante Cássio[modifica | modifica wikitesto]

Variante Cassius[modifica | modifica wikitesto]

Varianti femminili[modifica | modifica wikitesto]

  • Kassia, badessa, poetessa e compositrice bizantina
  • Cássia Eller, cantante e compositrice brasiliana

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Accademia della Crusca, p. 614.
  2. ^ a b c d e f g La Stella T., p. 81.
  3. ^ a b Burgio, p. 101.
  4. ^ a b c d e f g h i j k De Felice, p. 101.
  5. ^ a b c d e f g h i j Albaigès i Olivart, p. 69.
  6. ^ a b c d e f (EN) Cassius, su Behind the Name. URL consultato il 7 giugno 2017.
  7. ^ a b Sheard, p. 126.
  8. ^ a b c d e f g (EN) Name - Cassius, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 7 giugno 2017.
  9. ^ a b c Santi di nome Cassio, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 7 giugno 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi