Caso Bobbitt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero urtare la sensibilità di chi legge. Le informazioni hanno solo un fine illustrativo. Wikipedia può contenere materiale discutibile: leggi le avvertenze.

Il caso Bobbitt fu un fatto di cronaca del 1993 che ebbe come protagonisti John Wayne Bobbitt (Buffalo, New York, 23 marzo 1967) e Lorena Bobbitt (poi tornata Lorena Leonor Gallo) (Bucay, Ecuador, 31 ottobre 1970). Lorena tagliò parte del pene di John che in seguito venne recuperato dalla polizia e riattaccato dopo un intervento chirurgico.[1] Seguirono due processi e gli organi di informazione ne parlarono a lungo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La sera del 23 giugno 1993 Lorena Bobbitt tagliò il pene di suo marito mentre dormiva nella loro casa di Manassas, in Virginia, poi prese l'auto e guidando gettò la parte del corpo amputata di lui fuori dal finestrino. La polizia effettuò una lunga ricerca, trovò il pezzo di pene amputato e lo portò in ospedale dove fu ricucito chirurgicamente.

Nelle prime dichiarazioni alla polizia la donna spiegò che aveva tagliato il pene perché suo marito arriva all'orgasmo senza aspettarla, ed era egoista.[2] In seguito dichiarò che il marito abusava di lei, la picchiava, rincasava tardi e ubriaco. Quella sera, come ormai succedeva da troppo tempo, lui abusò di lei e poi si addormentò come nulla fosse.

Fu accusata di lesioni volontarie e fu assolta nel 1997 giudicata temporaneamente incapace di intendere e di volere[3] ma le fu imposto di ricoverarsi 45 giorni in un ospedale psichiatrico. Anche John dovette rispondere delle accuse di violenza che derivavano dalle dichiarazioni di Lorena ma da queste venne assolto già nel settembre 1993.[4]

La coppia divorziò nel 1995.[5]

John Wayne Bobbitt[modifica | modifica wikitesto]

John Bobbitt

Il protagonista maschile del fatto di cronaca, John Wayne Bobbitt, appena gli fu possibile approfittò della fama che l'evento gli aveva dato. Dopo l'intervento chirurgico per reimpiantare il suo pene, si dedicò qualche tempo ai film porno che inizialmente vennero molto pubblicizzati.[6] Un film fu intitolato John Wayne Bobbitt: Uncut con un doppio senso legato ai significati del termine uncut ( letteralmente non tagliato, ma anche non circonciso e non censurato).[7]

Prima del fatto era già stato accusato di violenze, ed era stato assolto. In seguito, dopo le sue esperienze come pornodivo, venne nuovamente accusato di violenze nei confronti di altre donne e per questo fu anche imprigionato.[3]

Lorena Bobbitt[modifica | modifica wikitesto]

Lorena Bobbitt in seguito preferì ritornare al suo nome da nubile, Lorena Leonor Gallo. Spiegò che il marito, dal quale nel frattempo era divorziata, l'aveva costretta ad abortire. Per vari anni tentò di farsi dimenticare, venne accusata nel 1997 di aver aggredito la madre ma di questo venne assolta e la madre continuò a vivere con lei.[8][3] Si rifece una vita iniziando a lavorare e, nel 2007, fondò un'associazione per contrastare la violenza domestica.[9]

Il caso nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Lorena e John Wayne Bobbitt sono citati in: Headline News di "Weird Al" Yankovic, parodia del brano Mmm Mmm Mmm Mmm dei Crash Test Dummies, Bobbitt degli SNFU nell'album FYULABA, in Nail on your coffin degli Izegrim, in The Shit Dropper di Bassi Maestro, in La sindrome di Lorena, traccia bonus di Verità supposte, il secondo album di Caparezza, Elio e le Storie Tese in Nessuno allo stadio, in Ridammelo Lorena dei Gem Boy, in Johnson, traccia tratta dall'album Adult Music di Immanuel Casto e in Nothing to do e Vegas, dei Bad Meets Evil (Eminem e Royce da 5'9")

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Nel film Santa Maradona viene citato John Wayne Bobbitt durante un dialogo fra i due protagonisti Andrea e Bart, in Fight Club viene citato l'accaduto durante un dialogo tra gli attori protagonisti Brad Pitt ed Edward Norton, in Ladykillers viene citato l'accaduto da Gawain dopo che Garth viene menomato di un dito per via di una esplosione da lui provocata accidentalmente e alla fine di Assassini nati - Natural Born Killers, viene mostrato un frammento della testimonianza della Bobbitt in tribunale.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Il caso compare nell'episodio La nuova ragazza del quartiere della quarta stagione de I Simpson, nel primo episodio della prima stagione de I Griffin, Soldi dal cielo, e sempre ne I Griffin, nell'episodio Bill, ti presento Lois, con un flashback viene ricostruito l'accaduto tra Lorena Bobbitt e La Cosa. Nell'episodio Padri della 4ª stagione di Tutto in famiglia, in Scrubs - Medici ai primi ferri, nell'episodio La mia fede nell'umanità, in uno degli episodi della sitcom Preferisco ridere della Premiata Ditta. Nell'episodio Il giusto scambio della 1ª stagione di Sex and the City e sempre in Sex and the City, nell'ultimo episodio della terza stagione Le soluzioni possibili. Viene citato da Grissom nella VI stagione di CSI - Scena del crimine nel 12º episodio - La piccina di papà e ne La vita secondo Jim nella 5 stagione episodio 22 - Nei panni di una mamma, nell'episodio 5 Non accarezzare un cane incazzato di Generation kill, alla fine dell'episodio 3x25 de La tata e nel primo episodio della telenovela Perla nera con Andrea del Boca.

Bobbitt è stato ospite nell'ottobre del 1995 del Maurizio Costanzo Show e in una puntata dello show di wrestling Raw Is War nell'agosto 1998, accompagnando sul ring il wrestler Val Venis che in storyline aveva subito la stessa sorte di John.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Lorena revisited, su wnycstudios.org, WNYC Studios. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  2. ^ Swift Sword of Justice
  3. ^ a b c Amy Chozick
  4. ^ (EN) John Wayne and Lorena Bobbitt, su web.archive.org, Turner Entertainment Digital Network, 2007. URL consultato il 23 febbraio 2019 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2007).
  5. ^ (EN) Lorena Bobbitt Biography, su imdb.com, IMDb. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  6. ^ el Pais
  7. ^ (EN) John Wayne Bobbitt Uncut, su Internet Movie Database, IMDb.com.
  8. ^ Daily Telegraph
  9. ^ (EN) Lorena Bobbitt's Unforgettable Story, su oprah.com, oprah.com di Oprah Winfrey. URL consultato il 23 febbraio 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]