Casino de Paris (teatro)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Casino de Paris
Casino de Paris. Paris, sof2011.JPG
Ubicazione
StatoFrancia Francia
LocalitàParigi
Indirizzorue de Clichy 16
Dati tecnici
Capienza1 800 posti
Realizzazione
Costruzione1895
Inaugurazione1880
ArchitettoÉdouard Niermans
Sito ufficiale

Coordinate: 48°52′42.09″N 2°19′48.42″E / 48.878358°N 2.330117°E48.878358; 2.330117

Il Casino de Paris è un edificio che ospita una sala musicale situato in rue de Clichy 16 nel IX arrondissement di Parigi, risalente al 1890.

Origine del nome[modifica | modifica wikitesto]

Contrariamente a quanto il nome potrebbe suggerire, si tratta di un luogo di spettacolo, non di una casa da gioco. In questo contesto, la parola italiana "casino", che letteralmente significa "piccola casa", non si riferisce al luogo in cui si pratica il gioco d'azzardo,[1] ma deve essere intesa come "sala delle feste" o "sala di spettacolo", un significato che questo termine ha preso inizialmente quando è stato introdotto nella lingua francese a metà del XIX secolo.[2][3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Intorno al 1730 sotto il regno di Luigi XV, il duca di Richelieu fece costruire un luogo dove poter organizzare spettacoli. Nel 1779, il barone d'Ogny acquistò il terreno, che ribattezzò Folie-Richelieu.

Il casino de Paris verso il 1910

Nel 1811 la Folie-Richelieu fu trasformata in un parco a tema, il Tivoli, guidato dal mastro artigiano Ruggieri, poi demolito nel 1851 per poter costruire l'Église de la Sainte-Trinité. Successivamente il barone Haussmann fece demolire la chiesa per sostituirla con una pista di pattinaggio, ricostruendo la chiesa un centinaio di metri più in basso.

Nel 1880 parte della pista venne trasformata dagli architetti Sauffroy e Grémailly nel Palace-Theater. L'edificio venne poi restaurato nel 1891 da Édouard Niermans.

Fu all'inizio della prima guerra mondiale che il moderno Casino de Paris fu convertito in un cinema e una sala musicale. I bombardamenti della prima guerra mondiale causarono l'interruzione delle esibizioni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Prima del 1919, la legge vietava la presenza di case da gioco nel raggio di 100 km da Parigi.
  2. ^ (FR) Thierry Depaulis, Casino, Histoire du mot, su https://www.universalis.fr/, Encyclopædia Universalis France. URL consultato il 19 settembre 2020.
  3. ^ (FR) Yvan Amar, L'Archive Parler au Quotidien - Casino, su chilton.com, rilevato da Radio France Internationale, 23 dicembre 2004. URL consultato il 19 settembre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN134665799 · LCCN (ENno2011122979 · GND (DE7552170-2 · BNF (FRcb12269914c (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2011122979