Cascate di Stanghe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cascate di Stanghe
Cascate di Stanghe
Le cascate di Stanghe
Altri nomi Gilfenklamm
Stato Italia Italia
Regione Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
Provincia Bolzano Bolzano
Comune Racines
Coordinate 46°52′46.92″N 11°22′17.76″E / 46.8797°N 11.3716°E46.8797; 11.3716Coordinate: 46°52′46.92″N 11°22′17.76″E / 46.8797°N 11.3716°E46.8797; 11.3716
Fiume Rio Racines
Mappa di localizzazione: Italia
Cascate di Stanghe
Cascate di Stanghe

Le cascate di Stanghe (Gilfenklamm in tedesco) si trovano nei pressi di Racines, vicino a Vipiteno, tra la Val Ridanna e la Valle di Racines.

Le cascate attraversano in modo affascinante la piccola gola di Stanghe, anche conosciuta come orrido Gilf (Gilfenschlucht).

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il rio Racines che si incanala
Vista del percorso lungo le cascate

All'inizio il rio Racines non era altro che un piccolo rio, ma nel tempo, iniziò a scavarsi percorsi sotterranei, scavando profondamente all'interno del marmo bianco, fino a diventare un impetuoso torrente. Col passare degli anni però, anche grazie alle intemperie, la parte superiore della gola si è annerita, presentando riflessi di colore verde.

La vertiginosa gola è considerata oggi un monumento naturale, ed è visitabile nelle stagioni più calde (ovvero da maggio in poi), pagando una piccola cifra simbolica, in un'oretta circa, affrontando un dislivello di 175 metri.

Origine del toponimo[modifica | modifica wikitesto]

L'origine del nome dell'orrido ("Gilfenklamm") trova origine nell'antico termine latino "colphus" (ovvero dal greco "Kolphos"), che può essere tradotto in seno, insenatura, arrivato ai giorni nostri dal termine romano "golfu".[1]

Storia delle cascate[modifica | modifica wikitesto]

Risulta che una delle prime esplorazioni della gola fu effettuata negli anni 1893-1895, e vennero aperte al pubblico il 2 agosto 1896. L'inaugurazione ufficiale invece avvenne il 25 luglio 1898, andando però a cambiargli nome in "Orrido dell'Imperatore Francesco Giuseppe".

Nel 1961 l'associazione di abbellimento effettuò dei lavori di ripristino e riapertura della passeggiata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Da notare come i termini "Gulf, Gülf, Gilf" suonano molto simili al termine tedesco "wölben" ovvero "Gewölbe", che possiamo tradurre con "volta".

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Alto Adige Portale Alto Adige: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Alto Adige