Casato di Salm

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il casato di Salm era una famiglia nobile originaria di Vielsalm nelle Ardenne nell'attuale Belgio e governanti di Salm. È soprattutto noto per le esperienze del ramo che è venuto ad essere localizzato nei Vosgi e nel corso del tempo a governare un principato cui capitale fu Badonviller poi Senones.

I suoi membri di rilievo furono conti del Basso Salm nelle Ardenne, advocati dell'abbazia di Saint-Pierre a Senones, conti dell'Anto Salm nei Vosgi, governatori di Nancy, marescialli di Lorena, marescialli di Bar, principi del Sacro Romano Impero e principi sovrani del principato di Salm-Salm.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi conti di Salm[modifica | modifica wikitesto]

Giselberto figlio cadetto di Federico, conte regnante di Lussemburgo, è il primo conte di Salm a noi noto (Salm nelle Ardenne oggi Vielsalm e Salmchâteau in Belgio). Fu anche conte di Longwy, e ricevette il Lussemburgo alla morte del fratello Enrico II nel 1047. Egli, poi, trasferì la contea di Salm ad uno dei suoi figli minori, Ermanno I. Quest'ultimo è considerato come il capostipite del Casato di Salm.

Due rami[modifica | modifica wikitesto]

Albero genealogico[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN62344290 · GND (DE11875095X · CERL cnp00587455