Casatico (Marcaria)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Casatico
frazione
Casatico – Veduta
Chiesa parrocchiale
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Mantova-Stemma.png Mantova
ComuneMarcaria-Stemma.png Marcaria
Territorio
Coordinate45°07′00″N 10°32′00″E / 45.116667°N 10.533333°E45.116667; 10.533333 (Casatico)Coordinate: 45°07′00″N 10°32′00″E / 45.116667°N 10.533333°E45.116667; 10.533333 (Casatico)
Abitanti900
Altre informazioni
Cod. postale46010
Prefisso0376
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Casatico
Casatico

Casatico è una località della Lombardia, frazione del comune di Marcaria, in provincia di Mantova.

È la patria del famoso letterato Baldassarre Castiglione, che qui nacque il 6 dicembre 1478.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Casatico, stemma della famiglia Castiglione

Già nell'XI secolo Casatico faceva parte dei domini della casa degli Obertenghi. Il marchese Adalberto Obertengo e la moglie Adelaide nel 1033 la donarono insieme all'intera corte di Marcaria di cui era parte integrante al neo eretto monastero benedettino di Castiglione di Parma, odierna Castione Marchesi. Gli ordini monastici, benedettini prima, olivetani poi, ne detennero la proprietà fino alla soppressione del cenobio avvenuta nella seconda metà del Settecento, investendone precedentemente i dominanti di Mantova (Bonacolsi e Gonzaga), e ad iniziare dal 1445 la famiglia Castiglioni nella persona del conte Baldassare Castiglioni, amico del marchese di Mantova Ludovico III Gonzaga[1] e nonno del suo più famoso omonimo nipote autore de Il Cortegiano.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa parrocchiale: dedicata all'Annunciazione della Beata Vergine Maria, è stata voluta dai Castiglioni in sostituzione di quella preesistente. Risale al 1730 e fu progettata dall'architetto Soratini[2] di Lonato. Negli anni '30 del '900 fu interamente decorata dai fratelli Margoni di Asola, i quali dipinsero sulla facciata un affresco rappresentante l'Annunciazione, ora scomparso.
  • Oratorio della Madonna del Pilar: situato a 3 km. da Casatico fu costruito dai Castiglioni, con un singolare campanile a base triangolare.

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Ingresso di Corte Castiglioni con stemma della famiglia
  • Corte Castiglioni: costruita nel XV e rimaneggiata nel XVI e XVIII secolo, è composta da una serie di cortili che portano al palazzo signorile, affiancato da una torre a stella alla quale pare abbia messo mano Giulio Romano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AA. VV., Corti e dimore del contado mantovano, Firenze, 1969.
  2. ^ Comune di Marcaria.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ricciardo Campagnari, Alberto Ferrari, Quattrocento e cinquecento in una residenza signorile LA CORTE CASTIGLIONI A CASATICO, in Corti e dimore del contado mantovano, Firenze, 1969
  • Cesare Chizzoni, Marcaria, frammenti di Storia Medievale, Cremona, 1987
  • Cesare Chizzoni, Restauri a Corte Castiglioni. Primi interventi: la stanza natale di Baldassarre Castiglioni, Mantova, 2012
  • AA. VV., Corti e dimore del contado mantovano, Firenze, 1969. ISBN non esistente.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia