Casaliva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Casaliva
Sinonimi Drizzar, Drezzeri, Ulivo gentile
Regione Lombardia, Trentino, Veneto
Caratteri botanici e agronomici
Attitudine olio
Foglia ellittica, verde scuro
Autofertilità si
Caratteristiche dei frutti
Peso medio 1,8-2 grammi
Forma ellittica-ovoidale
Simmetria simmetrico
Colore a maturazione nero violaceo
Epicarpo con lanticelle evidenti e fitte
Endocarpo abbastanza grande, ellittico, rugoso e appuntito
Resistenza
Alla mosca media
All'occhio di pavone medio bassa
Alla rogna medio bassa
Al freddo bassa

Casaliva/o è una varietà autoctona di olivo del lago di Garda.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Generalità[modifica | modifica wikitesto]

È una pianta coriacea con chioma abbastanza espansa e globosa. Sebbene sia autofertile si avvantaggia dell'impollinazione incrociata con altre varietà. A differenza del frantoio, entra tardi in produzione.

Fiori e frutti[modifica | modifica wikitesto]

L'infiorescenza è media sia in lunghezza che per numero di fiori (16-18); l'aborto dell'ovario è ridotto. La drupa presenta una maturazione tardiva e scalare.

Produzione e olio[modifica | modifica wikitesto]

La produzione, alta e costante, avviene in alta Lombardia, in Veneto (soprattutto nella zona del Lago di Garda[1]) e in Trentino. La resa in olio è piuttosto consistente: 22-24% Il risultato è un olio leggero e profumato, fruttato armonico con note di amaro e piccante, giallo con riflessi aranciati verdi; in più ha un buon contenuto in polifenoli[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]