Casa museo Mazzarino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Casa museo Mazzarino
Pescina casa museo Mazzarino.jpg
Veduta della casa museo
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàPescina
IndirizzoPiazzale Rancilio
Coordinate42°01′40.8″N 13°39′54″E / 42.028°N 13.665°E42.028; 13.665Coordinate: 42°01′40.8″N 13°39′54″E / 42.028°N 13.665°E42.028; 13.665
Caratteristiche
Tipodocumentario, storico,
Intitolato aGiulio Mazzarino
Istituzione29 giugno 1972
Apertura29 giugno 1972
ProprietàComune di Pescina

La Casa museo Mazzarino dedicata al cardinale Giulio Mazzarino è situata a Pescina (AQ) in Abruzzo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La casa museo, dedicata al cardinale Mazzarino nato a Pescina nel 1602, principale ministro di Francia durante il regno di Luigi XIV dal 1642 al 1661, è ospitata in una palazzina situata nella parte più alta della cittadina marsicana, non distante dalla tomba di Ignazio Silone situata alla base del campanile di San Berardo.

L'edificio fu realizzato, grazie all'impegno del mecenate lombardo l'ingegnere Gervaso Rancilio, a cominciare dal 1970-1971. Al termine dei lavori, il 29 giugno 1972, fu inaugurato il museo. La palazzina è stata innalzata inglobando i resti della casa natale di Mazzarino. L'allestimento fu reso possibile in particolare grazie alla collaborazione della biblioteca Mazzarino di Parigi, diretta da Madeleine Laurain-Portemer, e dell'associazione italo-francese SAMAP, di cui fu direttore il politico francese Maurice Schumann.

La struttura, dotata di biblioteca, sala lettura e sala conferenze, ospita rassegne e convegni incentrati sulla figura di Mazzarino[1][2].

Collezione[modifica | modifica wikitesto]

La casa museo ospita vari documenti e atti, i libri e gli scritti del cardinale e sulla sua vita, i cimeli, varie opere come stampe ed arazzi, lo stemma di Giulio Mazzarino. Un volume manoscritto del XVIII secolo di Luigi Parlati è stato donato alla collezione da Antonio Villanucci[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Casa museo G. Mazzarino, MiBACT. URL consultato il 14 giugno 2021.
  2. ^ Casa Museo Mazzarino, Comune di Pescina. URL consultato il 30 marzo 2020.
  3. ^ Museo civico cardinale Mazzarino - Pescina, su abruzzoturismo.it, Regione Abruzzo. URL consultato il 14 giugno 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]