Casa del vento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Casa del Vento)
Casa del vento
Paese d'origine Italia Italia
Genere Combat folk
Folk rock
Periodo di attività 1991in attività
Album pubblicati 9
Studio 8
Live 0
Raccolte 1
Sito web

La Casa del vento è un gruppo combat folk formatosi in provincia di Arezzo nel 1991.

Il gruppo[modifica | modifica sorgente]

La carriera musicale del gruppo comincia agli inizi degli anni novanta quando, conosciuti come "Teach na Gaothe" (nome che in gaelico significa appunto "Casa del vento"), inizia ad esibirsi sui palchi d'Italia in concerti di musica folk irish.

Nel 1999 producono il primo album dalle atmosfere folk rock, Senza bandiera, con cui inizia la carriera discografica del gruppo che vedrà nel lavoro successivo, del 2001, Novecento, la collaborazione di Stefano "Cisco" Bellotti, allora cantante dei Modena City Ramblers.

Nel 2002 pubblicano Pane e rose, ispirato a temi di attualità quali il G8 di Genova (Genova chiama) e la battaglia per l'articolo 18 (Hermanos, hermanos), temi terzomondisti e un omaggio ai Sex Pistols.

Nel 2004 escono ben due album: il primo, Al di là degli alberi, prosegue l'esplorazione dei temi consueti del gruppo ma con un linguaggio sonoro più moderno ed ammiccante. Ben più compiuto ed interessante Sessant'anni di Resistenza, progetto speciale per rievocare le grandi figure e i momenti salienti della Resistenza antifascista ad Arezzo.

Nel 2006 esce Il grande niente, disco in controtendenza con lo stile del gruppo, dal suono decisamente più ballabile. Dall'ottobre 2006 il violinista Patrick Wright decide di lasciare il gruppo, lo sostituisce Andreas Petermann.

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album[modifica | modifica sorgente]

Partecipazioni[modifica | modifica sorgente]

  • 2009 Luca Lanzi in Senza Fretta, tratto da Male Bene degli Almamediterranea
  • 2005 Luca Lanzi in La notte di San Severo tratto dall'album 'Appunti Partigiani' dei Modena City Ramblers

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Kathodik

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]