Casa Dario-Biandrà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Casa Dario-Biandrà
Piazza Cordusio , Milano, con il Palazzo delle Assicurazioni Generali (a destra) e Casa Dario-Biandrà ( a sinistra).jpg
Casa Dario-Biandrà (a sinistra), prospetto su piazza Cordusio
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàMilano
Indirizzovia Mercanti 12
Coordinate45°27′55.7″N 9°11′13.61″E / 45.465471°N 9.187115°E45.465471; 9.187115Coordinate: 45°27′55.7″N 9°11′13.61″E / 45.465471°N 9.187115°E45.465471; 9.187115
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1901 - 1902
Realizzazione
ArchitettoLuca Beltrami
IngegnereL. Repossi
AppaltatoreContessa Celeste Dario-Biandrà

Casa Dario-Biandrà[1] o anche meno correttamente Casa Dario Biandrà[2] è un edificio storico di Milano situato in via Mercanti n. 12.

Storia e architettura[modifica | modifica wikitesto]

Il palazzo fu costruito in concomitanza con il rinnovamento edilizio del centro cittadino, culminato nel 1897 con l'avvio delle demolizioni delle numerose vecchie casupole fronteggianti le vie Orefici e Mercanti che cancellarono il fitto reticolo di strette vie e piccole piazze che avevano caratterizzato l'area. Il palazzo, che si affaccia sulla "nuova" piazza Cordusio, fu costruito su progetto di Luca Beltrami tra il febbraio del 1901 e il settembre del 1902 su comittenza della contessa Celeste Dario-Biandrà, proprietaria del terreno e di due corpi di fabbricato pre-esistenti, uno dei quali dovette venire demolito per rendere possibile l'apertura della nuova via Tommaso Grossi[3]: la facciata concava ornata con finestre con timpani curvi spezzati, paraste e cartigli è un ottimo esempio di architettura eclettica di ispirazione neobarocca dell'epoca[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [[#CITEREFL'Edilizia Moderna|L'Edilizia Moderna]], p. 54.
  2. ^ Robert Ribaudo, Casa Dario Biandrà, su LombardiaBeniCulturali, 14 ottobre 2016. URL consultato il 14 settembre 2018.
  3. ^ L'Edilizia moderna, pagg. 54-55.
  4. ^ Gramigna, p. 11.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giuliano Gramigna, Sergio Mazza, Milano: un secolo di architettura milanese dal Cordusio alla Bicocca, Milano, Hoepli, 2002.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]