Caruso (brano musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Caruso
Artista Lucio Dalla
Autore/i Lucio Dalla
Genere Pop
Musica d'autore
Pubblicazione
Incisione DallAmeriCaruso
Data 10 ottobre 1986
Etichetta RCA Italiana
Durata 5 min : 11 s
DallAmeriCaruso – tracce
Precedente
Successiva
2. Balla balla ballerino
« Te voglio bene assai
ma tanto tanto bene sai
è 'na catena ormai
che scioglie il sangue dint'e vene sai
 »

Caruso è una canzone del cantautore bolognese Lucio Dalla, incisa nel 1986. Presentata per la prima volta alla Rassegna San Martino Arte di San Martino Valle Caudina[1], è tratta dall'album live DallAmeriCaruso e ha raggiunto la seconda posizione in classifica per due settimane.

Il ritornello deve molto a Dicitencello vuje, composta nel 1930[2], sia per il testo (che ha chiari riferimenti citazionistici alla canzone napoletana) sia per la musica.

Significato del testo[modifica | modifica wikitesto]

In un'intervista, Dalla ha rivelato la genesi e il significato del testo della canzone. In seguito a un guasto alla propria imbarcazione, il cantautore si trovò costretto a soggiornare in un albergo a Sorrento, proprio nella stanza che anni prima aveva ospitato il tenore Enrico Caruso, poco prima della morte. Qui i proprietari dell'albergo gli raccontarono degli ultimi giorni della vita del tenore e della sua passione per una giovane a cui dava lezioni di canto. Da quei racconti Lucio Dalla trasse ispirazione per scrivere il brano.[2] In un'intervista del 2008 nel programma tv Le invasioni barbariche, Dalla ha dichiarato che fu Angelo, barista che lavorava in un bar di Sorrento, ha raccontargli di come sua zia fosse stata la cameriera di Caruso.[3]

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Cover[modifica | modifica wikitesto]

La canzone è oggi considerata un classico della musica italiana. Ha venduto milioni di copie in tutto il mondo, incisa da innumerevoli interpreti in decine di versioni, tra le quali si ricordano:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Quando Lucio Dalla incantava San Martino, corriereirpinia.it, 2 marzo 2012. URL consultato il 20 maggio 2017.
  2. ^ a b Melisanda Massei Autunnali, Caruso. Lucio Dalla e Sorrento. Il rock e i tenori, Donzelli, ISBN 978-88-6036-563-7.
  3. ^ https://www.youtube.com/watch?v=m5GAV3iC4Pw
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica