Carta meteorologica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Esempio di carta meteorologica con una saccatura sull'Italia

In meteorologia una carta meteorologica è una carta sulla quale sono riportate informazioni sullo stato presente (situazione) o futuro (prognosi) dell'atmosfera in riferimento a uno o più dei suoi parametri meteorologici fondamentali quali pressione atmosferica, temperatura, copertura nuvolosa, precipitazioni etc. a livello locale, regionale, nazionale, continentale, emisferico o globale. Esse sono dunque uno strumento fondamentale per ottenere delle previsioni meteorologiche su un dato territorio.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Le carte di situazione o diagnostiche sono ottenute a partire dai dati raccolti dalle varie stazioni meteorologiche sparse su un territorio e che hanno raggiunto una buona copertura a livello globale ad eccezione di alcune aree.

Le carte di previsione o prognostiche sono ottenute dagli output dei modelli meteorologici che le calcolano a partire dalle equazioni fondamentali della fisica dell'atmosfera inizializzate con i dati meteorologici raccolti dalle varie stazioni meteorologiche poste sul grigliato del modello o per interpolazione.

In genere le carte che hanno maggiore importanza ai fini prognostici sono le carte meteorologiche che mostrano il campo futuro di pressione atmosferica cioè il campo delle isobare: da queste carte è possibile infatti derivare il tempo atmosferico su un territorio grazie all'interpretazione delle stesse facendo riferimento alle figure bariche più rappresentative quali zone di alta pressione, bassa pressione, saccature, ponti o promontori di alta pressione e all'analisi dei valori relativi di geopotenziale. Mappe meteorologiche del genere sono quelle dei geopotenziali a 500 hPa e 850 hPa rispettivamente per quote intorno ai 5500 m e 1400 m.

Esistono poi carte di precipitazioni e del campo di temperatura i cui valori sono desunti ancora una volta dai modelli matematici dell'atmosfera. Tutte le carte meteo, sia di situazione che di previsione, vengono emesse dai grandi centri di previsione meteorologica con cadenza di 6 ore.

Buona parte del lavoro di previsione è oggi sostituito dall'operato dei modelli matematici che girano su supercalcolatori e che negli ultimi anni hanno raggiunto un buon grado di raffinatezza e affidabilità nei range temporali considerati attendibili; tuttavia il lavoro del meteorologo consiste proprio nell'interpretare correttamente ed adattare le informazioni fornite dalla carte meteorologiche ad un territorio sulla base delle conoscenze teoriche e dell'esperienza laddove anche la previsione è tipicamente più complessa a causa la particolare conformazione del territorio come accade ad esempio per il territorio italiano.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • [1] - Guida ai Modelli: come interpretare le carte dei modelli meteorologici.
Controllo di autoritàGND (DE4627128-4