Carta che vince, carta che perde

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carta che vince, carta che perde
Titolo originaleThe Flim-Flam Man
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1967
Durata104 min
Rapporto2,35 : 1
Generecommedia
RegiaIrvin Kershner
SoggettoGuy Owen
SceneggiaturaWilliam Rose
ProduttoreLawrence Turman
Casa di produzioneTwentieth Century Fox Film Corporation
FotografiaCharles Lang
MontaggioRobert Swink
MusicheJerry Goldsmith
ScenografiaLewis H. Creber, Jack Martin Smith, Robert Emmet Smith
CostumiDorothy Jeakins
TruccoMargaret Donovan, Ben Nye
Interpreti e personaggi

Carta che vince, carta che perde (The Flim-Flam Man) è un film statunitense del 1967 diretto da Irvin Kershner.

È un film commedia basato sul romanzo The Ballad of the Flim-Flam Man di Guy Owen con protagonisti George C. Scott, Sue Lyon e Harry Morgan.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, diretto da Irvin Kershner su una sceneggiatura di William Rose con il soggetto di Guy Owen (autore del romanzo),[1] fu prodotto da Lawrence Turman per la Twentieth Century Fox Film Corporation[2] e girato nella contea di Anderson nel Kentucky.[3]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito negli Stati Uniti dal 22 agosto 1967 al cinema dalla Twentieth Century Fox e in televisione sulla ABC nel 1971.[2]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[4]

  • in Germania Ovest il 29 settembre 1967 (Der fabelhafte Mr. Flim Flam)
  • in Francia il 27 ottobre 1967 (Une sacrée fripouille)
  • in Svezia il 10 novembre 1967 (Rufflaren)
  • in Finlandia l'8 dicembre 1967 (Pesunkestävä huijari)
  • in Danimarca il 1º marzo 1968 (Fidusmageren)
  • in Ungheria (Elég gazember)
  • in Grecia (Enas yperohos palianthropos)
  • nel Regno Unito (One Born Every Minute)
  • in Spagna (Un fabuloso bribón')
  • in Italia (Carta che vince, carta che perde)

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

La tagline è: "Meet Mordecai Jones; Master of Back-Stabbing, Cork-Screwing and Dirty-Dealing-Dealing!".[5]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il Morandini il film è una "frenetica commedia di strada dove gli inseguimenti (splendida sequenza mozzafiato) e gli scontri automobilistici sono più divertenti del dialogo".[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carta che vince, carta che perde - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.it. URL consultato il 28 agosto 2012.
  2. ^ a b Carta che vince, carta che perde - Crediti per le compagnie di produzione e distribuzione, su imdb.it. URL consultato il 28 agosto 2012.
  3. ^ Carta che vince, carta che perde - Luoghi delle riprese, su imdb.it. URL consultato il 28 agosto 2012.
  4. ^ Carta che vince, carta che perde - IMDb - Date di uscita, su imdb.it. URL consultato il 28 agosto 2012.
  5. ^ (EN) Carta che vince, carta che perde - Tagline, su imdb.com. URL consultato il 28 agosto 2012.
  6. ^ Scheda di Carta che vince, carta che perde su MYmovies

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema