Carpodacus vinaceus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Carpodaco vinaceo
Carpodacus vinaceus male.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Passeroidea
Famiglia Fringillidae
Sottofamiglia Carduelinae
Tribù Carpodacini
Genere Carpodacus
Specie C. vinaceus
Nomenclatura binomiale
Carpodacus vinaceus
Verreaux, 1871

Il carpodaco vinaceo (Carpodacus vinaceus Verreaux, 1871) è un uccello passeriforme della famiglia dei Fringillidi[2].

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome scientifico della specie, vinaceus, deriva dal latino e significa "color del vino", in riferimento alla livrea dei maschi adulti.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Illustrazione ottocentesca di femmina.

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Misura 13–16 cm di lunghezza, per 20,5-23,8 g di peso[3].

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uccelli dall'aspetto robusto, muniti di testa tondeggiante con grandi occhi e becco conico, ali allungate e coda dalla punta lievemente forcuta.

Il dimorfismo sessuale è ben evidente: come intuibile sia dal nome comune che dal nome scientifico, i maschi presentano livrea di color rosso vinaccia su tutto il corpo, con tendenza a schiarirsi sul sopracciglio (che è di colore rosato) e a scurirsi dorsalmente, mentre ali e coda sono di colore nero, con gli orli delle penne più interne di colore bianco. Le femmine, invece, presentano una livrea più sobria e dominata dai toni del brunoò più chiaro e tendente al bianco-grigiastro ventralmente e più scuro e con sfumature color senape dorsalmente. In ambedue i sessi, zampe e becco sono di colore nerastro, mentre gli occhi sono di colore bruno scuro.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uccelli dalle abitudini diurne, che si muovono perlopiù al suolo o fra i cespugli, rimanendo in coppie o in gruppetti e passando la maggior parte del tempo alla ricerca di cibo.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Questi uccelli presentano dieta essenzialmente granivora, nutrendosi soprattutto di semi ma anche di germogli, bacche e frutti, nonché (sebbene sporadicamente e soprattutto durante il periodo estivo) di piccoli invertebrati.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Gli unici dati disponibili riguardo all'evento riproduttivo del carpodaco vinaceo riguardano una femmina osservata mentre covava in giugno nel Nepal[3]: sebbene non si disponga di altre informazioni, tuttavia, si ha motivo di credere che la riproduzione di questi uccelli non differisca significativamente, per modalità e tempistica, da quanto osservabile nelle specie affini.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Con areale disgiunto, il carpodaco vinaceo abita sia le pendici meridionali della catena dell'Himalaya (Uttarakhand e Nepal) che la porzione di confine fra Cina centro-meridionale (Gansu sud-occidentale, Shaanxi meridionale, Yunnan settentrionale, Guizhou settentrionale ed Hubei occidentale), la Birmania settentrionale ed il Tibet sud-orientale.

L'habitat di questi uccelli è rappresentato dalle foreste montane e submontane di bambù e rododendro con presenza di denso sottobosco.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Carpodacus vinaceus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Fringillidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 5 dicembre 2016.
  3. ^ a b (EN) Vinaceous Rosefinch (Carpodacus vinaceus), su Handbook of the Birds of the World. URL consultato il 5 dicembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli