Carnufex carolinensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Carnufex
Carnufex.jpg
Cranio ed elementi dell'olotipo di C. carolinensis
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Superordine Crocodylomorpha
Genere Carnufex
Zanno et al, 2015
Specie C. carolinensis
Nomenclatura binomiale
† Carnufex carolinensis
Zanno et al, 2015

Carnufex (il cui nome significa "macellaio") è un genere estinto di crocodilomorfo appartenente ai suchi, vissuto nel Triassico superiore (circa 231 milioni di anni fa) in Nord America. L'unica specie ascritta a questo genere è Carnufex carolinensis, il cui nome completo significa "macellaio della Carolina". Sono noti solo due esemplari: l'olotipo composto dal cranio parziale e da alcuni elementi dello scheletro, classificato NCSM 21558, e un omero classificato NCSM 21623. Entrambi i campioni provengono dalla Formazione Pekin, risalente al Carnico. Un Carnufex adulto raggiungeva i 3 metri (9,8 ft) di lunghezza e 1,5 metro (4,9 ft) di altezza e con molta probabilità camminava solo sulle zampe posteriori, anche se alcune volte camminava anche a quattro zampe.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Ricostruzione di Carnufex carolinensis

Grazie ad un olotipo molto completo Carnufex è un animale relativamente ben noto. Un esemplare adulto di Carnufex poteva raggiungere una lunghezza di circa 3 metri (9,8 ft) con un'altezza di 1,5 metro (4,9 ft), anche se alcuni esemplari potrebbero essere cresciuti anche di più.[1][2] Il cranio di Carnufex ricopre una notevole importanza, in quanto colma numerose lacune sulla morfologia dei primi crocodilomorfi. Il muso era lungo e stretto, e i denti presenti nella parte anteriore del muso erano più lunghi e seghettati di quelli presenti nella parte posteriore. Nella parte superiore del cranio erano presenti numerosi dossi e scanalature, quindi probabilmente erano presenti numerosi elementi decorativi sul cranio del Carnufex.[1][3] Molte di queste caratteristiche rendevano l'animale un genere unico, distinguendolo dai suoi parenti più stretti.[3]

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Carnufex è stato classificato come un crocodilomorfo primitivo, appartenente al gruppo dei suchi, animali più derivati dei rauisuchidi. Carnufex è ritenuto il membro più primitivo del gruppo, insieme ad un altro esemplare non ancora descritto. Per stabilire la posizione tassonomica di Carnufex, in uno studio di Zanno et al. è stata condotta un'analisi filogenetica, sui generi più basali come Mesosuchus e più evoluti come Protosuchus e Alligator.[1]

Elementi dell'olotipo di C. carolinensis.

Di seguito è riportato un cladogramma, che includono i Loricata e i Crocodylomorpha.[1]

Loricata
 

Prestosuchus


 
 

Saurosuchus


 
 

Batrachotomus


 
 

Fasolasuchus


 
 

Rauisuchidae


Crocodylomorpha
 

Carnufex


 

CM 73372


 
 

Dromicosuchus


 

Hesperosuchus


 

CM 29894


 
 
 

Sphenosuchus


 

Redondavenator



 
 

Dibothrosuchus


 

Terrestrisuchus


 
 

Litargosuchus


 
 

Kayentasuchus


 

Crocodyliformes













Storia della scoperta[modifica | modifica wikitesto]

L'olotipo, NCSM 21558, è stato scoperto nella Formazione Pekin, nel Carolina del Nord, formazione risalente al Carnico, età del Triassico superiore, circa 231 milioni di anni fa. L'esemplare è stato ritrovato negli strati superiore della formazione venendo descritto solo nel 2015, da Lindsay Zanno e colleghi. In seguito negli stessi luoghi fu ritrovato il campione associato NCSM 21623, consentendo ai paleontologi di descrivere l'animale come Carnufex carolinensis. Il nome generico significa letteralmente "macellaio", mentre il nome specifico si riferisce alla North Carolina, dove è stato scoperto il fossile. L'olotipo, NCSM 21558, include la maggior parte delle regioni dello scheletro: un cranio parziale, alcune vertebre e costole e un omero. Il campione NCSM 21623, comprende solo un altro omero.[1]

Paleobiologia[modifica | modifica wikitesto]

Ricostruzione di Carnufex carolinensis nel suo ambiente

La formazione Pekin è un deposito risalente al Triassico superiore, situato nel bacino del Deep River, in North e Carolina del Sud, risalente al Carnico, circa 231 milioni di anni fa. La formazione è la più antica del Gruppo Chatham. Le rocce da cui è stato ritrovato il fossile di Carnufex un tempo erano una pianura alluvionale ricca di vita. Durante il Carnico, questa zona si trovava 2º a nord del paleoequatore. Molti componenti della fauna di questa regione attendono ancora una descrizione formale. La fauna includeva un nuovo aetosauro non ancora descritto, Carnufex ed un altro crocodilomorfo, un traversodontide senza nome, precedentemente assegnato a Boreogomphodon, e un nuovo dicinodonte.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f L.E. Zanno, S. Drymala, S.J. Nesbitt e V.P. Scheider, Early crocodylomorph increases top tier predator diversity during rise of dinosaurs, in Scientific Reports, vol. 5, 2015, p. 9276, DOI:10.1038/srep09276.
  2. ^ Revealed: the terrifying 9ft-long crocodile that walked upright, in The Guardian, 20 marzo 2015.
  3. ^ a b L. Zhou, Before There Were Crocodiles, There Was the "Carolina Butcher", in Smithsonian Magazine, 19 marzo 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]