Carnevale di Asciano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Carnevale di Asciano o Carnevale ascianese è una manifestazione carnevalesca che si svolge ad Asciano (provincia di Siena), piccolo centro delle Crete Senesi.

Festa e tradizione[modifica | modifica wikitesto]

La prima edizione è del 1974, ma è dal 1979 che è diventata una vera e propria festa paesana, capace di attirare centinaia di persone dal capoluogo e dai centri circostanti[1]

La festa, ad ingresso libero[2], consiste in una parata di carri allegorici realizzati dagli abitanti del paese, accompagnati dalla banda musicale. Nell'occasione viene anche allestito uno stand gastronomico dove vengono preparate le tradizionali frittelle. Il pomeriggio del martedì grasso è dedicato ai bambini.

La caratteristica peculiare è la figura di "Meio", un ciabattino ascianese vissuto alcuni secoli fa tra fantasia e realtà, il quale incarna le doti di semplicità, arguzia ed allegria tipiche di questa festa, e per questo eletto "Re del Carnevale" fin dalle prime edizioni. Nell'ultima domenica si svolge la parata del funerale di Meio, durante il quale viene bruciato il suo fantoccio e viene letto il "Testamento di Meio", un testo satirico che mette alla berlina le persone più in vista del paese, scritto in ottave, sestine e quartine.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Proloco di Asciano: il carnevale [1]
  2. ^ I carnevali in provincia di Siena [2]