Carmilla on line

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carmilla on line
URL
Commercialeno
Tipo di sitoWebzine letteraria
Registrazioneno
Lanciofebbraio 2000
Stato attualeattivo
SloganLetteratura, immaginario e cultura di opposizione

Carmilla on line è una webzine italiana. La rivista si occupa soprattutto di critica letteraria e letteratura in generale, cinema, politica e controinformazione (con un'ottica apertamente di sinistra radicale). Fondata da Valerio Evangelisti (che ne è direttore editoriale), era pubblicato originariamente in versione cartacea dal 1995[1] e deve il nome alla vampira Carmilla, protagonista del racconto omonimo di Sheridan Le Fanu.

Carmilla ospita alcune rubriche periodiche: Osservatorio America Latina di Fabrizio Lorusso; le settimanali Schegge Taglienti satiriche di Alessandra Daniele; le Divine Divane Visioni cinematografiche di Dziga Cacace (Filippo Casaccia).

Insieme a Evangelisti - per anni affiancato da Giuseppe Genna, Wu Ming 1, Girolamo De Michele e Alberto Prunetti - compongono la redazione Franco Pezzini, Sandro Moiso, Fabrizio Lorusso, Filippo Casaccia, Alessandra Daniele, Mauro Baldrati, Paola Papetti, Luca Cangianti, Simone Scaffidi, Gioacchino Toni, Alessandra Cecchi, Donato Cardigliano, Nico Maccentelli e Marco Philopat. Tra i più assidui collaboratori Marilù Oliva, Danilo Arona e Franco Ricciardiello.

Nel 2004 destò una certa eco mediatica il fatto che la rivista aveva organizzato una raccolta di firme di solidarietà all'ex terrorista in contumacia Cesare Battisti che raggiunse i 1.500 firmatari.[2][3][4][5] Nel 2007 il sito faceva registrare oltre 142.000 contatti settimanali.[6] Dal 2008 la rivista è diventata uno dei punti di riferimento del movimento letterario New Italian Epic e del dibattito culturale che ruota attorno ad esso.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carmilla numero 1 estate 1995, digitalizzato da Archivio Grafton9
  2. ^ Appello per la liberazione di Cesare Battisti: le prime 1.500 firme, Carmilla on line. URL consultato il 19-1-2009.
  3. ^ Giovanni Fasanella, Intellettuali e pallottole: quelli che firmarono per Battisti, Panorama, 2 dicembre 2007. URL consultato il 19-1-2009.
  4. ^ Lo scoop di "Panorama" sulle firme per Cesare Battisti, Carmilla on line, 3 dicembre 2007. URL consultato il 19-1-2009 (archiviato dall'url originale il 21 gennaio 2009).
  5. ^ Valentina Desalvo, Quel fenomeno di Evangelisti, La Repubblica, 14 dicembre 2004. URL consultato il 20-1-2009.
  6. ^ Stefano Cocchi, Carmilla, le pagine on line dove si raccontano gli antagonisti, L'Espresso, 8 aprile 2007. URL consultato il 19-1-2009.
  7. ^ Jadel Andreetto, Tortuga, Valerio Evangelisti torna al romanzo storico, Panorama, 4 novembre 2008. URL consultato il 19-1-2009.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]