Carlotta di Schaumburg-Lippe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carlotta di Schaumburg-Lippe
Charlotte schaumburg.jpg
Regina consorte di Württemberg
In carica 6 ottobre 1891 –
30 novembre 1918
Predecessore Olga Nikolaevna di Russia
Successore Monarchia abolita
Nascita Castello di Ratiborschitz, Boemia, 10 settembre 1864
Morte Bebenhausen, 16 luglio 1946
Casa reale Casata di Lippe (per nascita)
Casato di Württemberg (per matrimonio)
Padre Principe Guglielmo di Schaumburg-Lipppe
Madre Principessa Batilde di Anhalt-Dessau
Consorte Guglielmo II di Württemberg

Principessa Carlotta di Schaumburg-Lippe (10 ottobre 186416 luglio 1946) era la figlia del principe Guglielmo di Schaumburg-Lippe e di sua moglie, la principessa Batilde di Anhalt-Dessau. In quanto seconda moglie del re Guglielmo II di Württemberg divenne la Regina Carlotta di Württemberg. Non fu soltanto l'ultima regina di Württemberg, ma l'ultima regina sopravvissuta di uno stato tedesco..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Schloss Ratiborschitz (ora Ratibořice), ed è cresciuta nella tenuta principesca a Náchod. Oltre ai generali interessi culturali come la musica e l'arte era anche molto appassionata di sport come il nuoto, il tennis, il ciclismo e - cosa insolita per una donna del tempo - di sci. Ha avuto anche una straordinaria passione per la caccia.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

L'8 aprile 1886 sposò l'erede al trono del Regno di Württemberg, principe ereditario Guglielmo, che succedette nel 1891 come re Guglielmo II di Württemberg. Era la sua seconda moglie e il matrimonio non ha prodotto figli.

Come una principessa del Württemberg ha vissuto inizialmente a Ludwigsburg e a Stoccarda, ma come regina ha vissuto a Stoccarda. Da giugno a ottobre, la coppia reale si trasferì nella loro residenza a Friedrichshafen. Infine, nei mesi di novembre e dicembre soggiornavano regolarmente preso, in una vacanza di due settimane, nella loro riserva di caccia a Schloss Bebenhausen a Bebenhausen vicino a Tubinga, che dopo la rivoluzione del 1918 divenne la sede permanente di Carlotta.

Regina di Württemberg[modifica | modifica wikitesto]

Re Guglielmo II godette di grande popolarità tra i suoi contemporanei, ma la relazione di Carlotta con il popolo di Württemberg era invece molto riservata, come risulta dalle pubblicazioni del tempo in cui si provò un entusiasmo distinto verso il re e freddezza verso la regina. La mancanza di figli senza dubbio contribuì a questo, ma di per sé non è una spiegazione sufficiente.

La ragione principale sembra risiedere nella riluttanza di Carlotta a svolgere le sue funzioni pubbliche e cerimoniali. Ad esempio, preferì festeggiare i suoi compleanni nella privacy di Friedrichshafen piuttosto che stare insieme con i suoi sudditi. Ha lasciato il re per lo più da solo durante le parate militari, e dopo pochi anni non andavano più insieme alla celebrazione pubblica del compleanno del Kaiser.

Carlotta, tuttavia, mostrò un interesse nei confronti di alcune cause sociali, per lo più a che fare con il favore delle donne.

Ultimi anni e morte[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la rivoluzione di novembre del 1918 e l'abolizione della monarchia, Guglielmo II d'accordo con lo Stato del Württemberg ricevette, per sé e per la moglie, un reddito annuo e diritto di soggiorno a Schloss Bebenhausen dove, dopo la morte di Guglielmo nel 1921, Carlotta visse una vita isolata, sotto il titolo di Duchessa di Württemberg per un altro quarto di secolo. Nel 1944 fu colpita da un ictus che la obbligò, per gli ultimi anni della sua vita, ad utilizzare una sedia a rotelle.

Carlotta morì a Bebenhausen il 16 luglio 1946 all'età di 82 anni. Non fu solo l'ultima regina di Württemberg, ma l'ultima regina superstite di qualsiasi Stato tedesco: la regina di Baviera era morta nel 1919, e la regina di Prussia nel 1921. Fu sepolta il 23 luglio 1946 nella Alter Friedhof di Ludwigsburg accanto al marito.

Titoli e trattamento[modifica | modifica wikitesto]

  • 10 ottobre 1864 - 8 aprile 1886: Sua Altezza Serenissima Principessa Carlotta di Schaumburg-Lippe
  • 8 aprile 1886 - 6 ottobre 1891: Sua Altezza Reale Principessa Guglielmo di Württemberg
  • 6 ottobre 1891 - 30 novembre 1918: Sua Maestà La Regina di Württemberg
  • 30 novembre 1918 - 16 luglio 1946: Sua Maestà La Regina Carlotta di Württemberg

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Principessa Carlotta di Schaumburg-Lippe Padre:
Principe Guglielmo di Schaumburg-Lippe
Nonno paterno:
Giorgio Guglielmo, Principe di Schaumburg-Lippe
Bisnonno paterno:
Filippo II, Conte di Schaumburg-Lippe
Trisnonno paterno:
Federico Ernesto, Conte di Lippe-Alverdissen
Trisnonna paterna:
Elisabetta Filippina di Friesenhausen
Bisnonna paterna:
Langravia Giuliana d'Assia-Philippsthal
Trisnonno paterno:
Guglielmo, Langravio d'Assia-Philippsthal
Trisnonna paterna:
Langravia Ulrica Eleonora d'Assia-Philippsthal-Barchfeld
Nonna paterna:
Principessa Ida di Waldeck e Pyrmont
Bisnonno paterno:
Giorgio I, Principe di Waldeck e Pyrmont
Trisnonno paterno:
Carlo Augusto, Principe di Waldeck e Pyrmont
Trisnonna paterna:
Contessa Palatina Cristiana Enrichetta di Zweibrücken
Bisnonna paterna:
Principessa Augusta di Schwarzburg-Sondershausen
Trisnonno paterno:
Augusto II, Principe di Schwarzburg-Sondershausen
Trisnonna paterna:
Principessa Cristina di Anhalt-Bernburg
Madre:
Principessa Batilde di Anhalt-Dessau
Nonno materno:
Principe Federico Augusto di Anhalt-Dessau
Bisnonno materno:
Federico, Principe Ereditario di Anhalt-Dessau
Trisnonno materno:
Leopoldo III, Duca di Anhalt-Dessau
Trisnonna materna:
Margravia Luisa di Brandeburgo-Schwedt
Bisnonna materna:
Langravia Amalia d'Assia-Homburg
Trisnonno materno:
Federico V, Langravio d'Assia-Homburg
Trisnonna materna:
Langravia Carolina d'Assia-Darmstadt
Nonna materna:
Langravia Maria Luisa Carlotta d'Assia-Kassel
Bisnonno materno:
Langravio Guglielmo d'Assia-Kassel
Trisnonno materno:
Langravio Federico d'Assia-Kassel
Trisnonna materna:
Principessa Carolina di Nassau-Usingen
Bisnonna materna:
Principessa Luisa Carlotta di Danimarca
Trisnonno materno:
Federico, Principe Ereditario di Danimarca
Trisnonna materna:
Duchessa Sofia Federica di Meclemburgo-Schwerin

Collegamenti[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Lorenz, Mertens, Press (eds.), 1997: Das Haus Württemberg. Ein biographisches Lexikon, p. 335. Stuttgart; Kohlhammer ISBN 3-17-013605-4
  • Decker-Hauff, H, 1997: Frauen im Hause Württemberg, p. 276. DRW-Verlag: Leinfelden-Echterdingen ISBN 3-87181-390-7
  • James Pope-Hennessy, Queen Mary 1867-1953, Londra, George Allen and Unwin Unlimited, 1959, ISBN 0-04-923025-5.
  • Thomsen, S., 2006: Die württembergischen Königinnen: Charlotte Mathilde, Katharina, Pauline, Olga, Charlotte - ihr Leben und Wirken. Tübingen

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN171365284 · ISNI (EN0000 0001 2044 9321 · LCCN (ENn2015058626 · GND (DE1013171349 · BNF (FRcb169323683 (data) · CERL cnp02046726
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie