Carlotta di Prussia (1831-1855)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carlotta di Prussia
Prinsescharlottepruisen.jpg
Principessa Ereditaria di Sassonia-Meiningen
Nome completo tedesco: Friederike Luise Wilhelmine Marianne Charlotte von Preußen
Nascita Palazzo di Schönhausen, Berlino, 21 giugno 1831
Morte Meiningen, 30 marzo 1855
Padre Alberto di Prussia
Madre Marianna dei Paesi Bassi
Consorte Giorgio II di Sassonia-Meiningen
Figli Bernardo III, duca di Sassonia-Meiningen
Principe Giorgio Alberto
Principessa Maria Elisabetta

Principessa Federica Luisa Guglielmina Marianna Carlotta di Prussia (tedesco: Friederike Luise Wilhelmine Marianne Charlotte von Preußen[1]); Berlino, 21 giugno 1831Meiningen, 30 marzo 1855) nata principessa di Prussia[1], divenne duchessa ereditaria di Sassonia-Meiningen per matrimonio.

Famiglia d'origine[modifica | modifica wikitesto]

Carlotta e la sorella minore Alessandrina

Suo padre era il principe Alberto di Prussia (1809-1872)[1], figlio del re Federico Guglielmo III di Prussia (1770-1840) e della duchessa Luisa di Meclemburgo-Strelitz (1776-1810); sua madre era la principessa Marianna di Orange-Nassau (1810-1883)[1], figlia del re Guglielmo I dei Paesi Bassi (1772-1843) e della principessa Guglielmina di Prussia (1774-1837).

Carlotta aveva un talento per la musica, ebbe come insegnanti artisti come Wilhelm Taubert, Theodor Kullak, e Julius Stern nella sua giovinezza. Ha scritto una serie di marce militari, canzoni e pezzi per pianoforte[2]. La figlia Principessa Maria Elisabetta avrebbe ereditato questi interessi.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Carlotta sposò, a Charlottenburg il 18 maggio 1850[1], il Duca Giorgio di Sassonia-Meiningen (1826-1914)[3][4], figlio del duca Bernardo II di Sassonia-Meiningen (1800-1882) e della principessa Maria Federica d'Assia-Kassel (1804-1888).
Si trattò di un matrimonio d'amore e il fidanzamento fu breve.

La principessa Marianna regalò alla figlia, come dono di nozze, una villa sul Lago di Como[3], che venne denominata Villa Carlotta[5] in suo onore.

Carlotta e Giorgio ebbero quattro figli[1]:

I giovani sposi trascorsero i loro cinque anni di matrimonio nelle loro residenze di Berlino, di Potsdam e di Meiningen[3]. Carlotta era dotata per la musica[3]: ebbe come professore Julius Stern e fu allieva di canto del famoso soprano Henriette Sontag. Compose la marcia del reggimento dei corazzieri Geschwindmarsch N°55 e la marcia turca Defilemarsch für türkische Musik N°162.

Il 27 gennaio del 1855 suo figlio secondogenito Giorgio morì e Carlotta morì anch'essa due mesi dopo dando alla luce il suo quarto figlio che morì il giorno successivo. In seguito il marito si risposò con Feodora di Hohenlohe-Langenburg[4][6][7] e, rimasto ancora vedovo, con Ellen Franz. Egli succedette al padre come Duca di Sassonia-Meiningen nel 1866[8].

Carlotta è sepolta nel cimitero del parco di Meiningen.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Federico Guglielmo II di Prussia Augusto Guglielmo di Prussia  
 
Luisa Amalia di Brunswick-Wolfenbüttel  
Federico Guglielmo III di Prussia  
Federica Luisa d'Assia-Darmstadt Luigi IX d'Assia-Darmstadt  
 
Carolina del Palatinato-Zweibrücken-Birkenfeld  
Alberto di Prussia  
Carlo II di Meclemburgo-Strelitz Carlo Ludovico Federico di Meclemburgo-Strelitz  
 
Elisabetta Albertina di Sassonia-Hildburghausen  
Luisa di Meclemburgo-Strelitz  
Federica Carolina Luisa d'Assia-Darmstadt Giorgio Guglielmo d'Assia-Darmstadt  
 
Maria Luisa Albertina di Leiningen-Dagsburg-Falkenburg  
Carlotta di Prussia  
Guglielmo V di Orange-Nassau Guglielmo IV di Orange-Nassau  
 
Anna di Hannover  
Guglielmo I dei Paesi Bassi  
Guglielmina di Prussia Augusto Guglielmo di Prussia  
 
Luisa Amalia di Brunswick-Wolfenbüttel  
Marianna di Orange-Nassau  
Federico Guglielmo II di Prussia Augusto Guglielmo di Prussia  
 
Luisa Amalia di Brunswick-Wolfenbüttel  
Guglielmina di Prussia  
Federica Luisa d'Assia-Darmstadt. Luigi IX d'Assia-Darmstadt  
 
Carolina del Palatinato-Zweibrücken-Birkenfeld  
 

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Darryl Lundy, Genealogia della principessa Carlotta di Prussia, su thepeerage.com, thePeerage.com, 10 maggio 2003. URL consultato il 27 aprile 2010.
  2. ^ Ebel, 1913.
  3. ^ a b c d Koller, 1984, p. 50.
  4. ^ a b Walker, 2010, p. 279.
  5. ^ Osborne, 1988, p. 15.
  6. ^ Koller, 1984, p. 51.
  7. ^ Lodge, 1890, p. 59.
  8. ^ Koller, 1984, p. 54.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN172463360 · GND (DE1013384946 · WorldCat Identities (ENviaf-172463360