Carlo Oriani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlo Oriani
Carlo Oriani Paris-Tours 1913.jpg
Nazionalità bandiera Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 1915
Carriera
Squadre di club
1908 Individuale
1909 Stucchi
1910 Individuale
1911 Bianchi
1912 Stucchi
1913 Maino
1914-1915 Bianchi
 

Carlo Oriani (Balsamo, 5 novembre 1888Caserta, 3 dicembre 1917) è stato un ciclista su strada italiano. Professionista dal 1908 al 1915, vinse il Giro di Lombardia del 1912 ed il Giro d'Italia del 1913. È anche chiamato "El Pucia", poiché era solito ripulire interamente il piatto con una mollica di pane.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Carlo Oriani in divisa da bersagliere ciclista (1915)

Fu attivo negli anni dieci del XX secolo e corse per la Stucchi, per la Bianchi e per la Maino.[2]

Arruolato nei bersaglieri ciclisti durante la prima guerra mondiale, si ammalò di polmonite per aver attraversato il Tagliamento a nuoto durante la ritirata di Caporetto nel tentativo di salvare un commilitone, e morì a soli 29 anni all'ospedale di Caserta.[1]

Venne inizialmente sepolto nel Cimitero di Caserta; nel 1921 la salma venne traslata per essere tumulata nel "Cimitero Vecchio" di Sesto San Giovanni, ove tutt'ora soggiorna.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giro di Lombardia
Classifica generale Giro d'Italia

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Classifica tempo Giro d'Italia

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi giri[modifica | modifica wikitesto]

1909: 5º
1911: 11º
1913: vincitore
1914: ritirato

Classiche[modifica | modifica wikitesto]

1912: vincitore
1914: 23º
1911: 14º
1914: 12º
1915: 12º

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Angelo De Lorenzi, Vita e morte di Carlo Oriani, detto “El Pucia”, bersagliere ciclista, RCS, Gazzetta.it.
  2. ^ ORIANI CARLO DETTO “EL PUCIA” Sito ufficiale di Cinisello Balsamo

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]