Carlo Caroli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Carlo Caroli (Napoli, 8 marzo 1920Anzio, 15 maggio 2008) è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1933 si trasferisce con la sua famiglia a Roma dove incontra il conterraneo Stradone e quell'espressionismo della Scuola romana di Scipione e Mafai che resterà come una matrice riconoscibile della sua pittura.

Nel 1948 espone alla V Quadriennale di Roma e vi ritorna poi nel 1965 alla IX Quadriennale Nazionale d'Arte di Roma. Nel !956 partecipa ,su invito,alla XXVIII Biennale di Venezia. Ercole Maselli, Fortunato Bellonzi e Virgilio Guzzi sono i primi a notare quella pittura materica fatta di decisi contrasti cromatici che nella trama impetuosa del segno pittorico cattura il senso di persone e cose, pescatori e fiorai, periferie e porti, nella loro luce.

Nel 1953 vince il premio Marzotto con l'opera "Periferie" (coll.Marzotto). Nel 1956 Attilio Bertolucci su La Fiera Letteraria definisce quella di Caroli "autentica poesia pittorica". Esperienza importante è il viaggio in Spagna da cui torna con una pittura meno vivace e ridotta quasi al monocromo. Mostre personali:1950 Galleria del Secolo-!953 Chiurazzi Roma- !954 La Cassapanca Roma- !957 Alibert Roma- 1959 S.Fedele Milano- Rotapfel Zurigo- !960 e '67 Russo Roma-!962 e '64 La Barcaccia- 1968 Cairola Milano- 1972 Anthea Roma- 1990 Lodigiani Roma- 1991 Galleria Arte Moderna soprintendenza Aquila.

Monografie su Caroli: 1960 Marcello Venturoli - 1965 Virgilio Guzzi - 1971 Cesare Zavattini- 1991 Soprintendenza Aquila -1996 Cesare Vivaldi

Docente di pittura all'Accademia di Belle Arti di Roma, ha opere esposte alla Galleria nazionale d'arte moderna di Roma , ai Musei Vaticani,alla Galleria d'arte moderna dell'Aquila.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN89631968 · ISNI (EN0000 0000 6290 8365