Carlo Baudi di Vesme

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carlo Baudi di Vesme
Carlo Baudi di Vesme.gif

Senatore del Regno di Sardegna
Durata mandato 2 novembre 1850 –
4 marzo 1877
Legislature dalla IV
Sito istituzionale

Deputato del Regno di Sardegna
Legislature I, III
Collegio Iglesias II, Sassari III, Finalborgo
Sito istituzionale

Dati generali
Titolo di studio laurea
Professione giurista

Il conte Carlo Baudi di Vesme (Cuneo, 21 luglio 1809Torino, 4 marzo 1877) è stato un giurista, letterato e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Eletto senatore nel 1850, è noto per aver pubblicato, nel 1854, il Cortigiano di Baldesar Castiglione.

Fu socio dell'Accademia delle Scienze di Torino dal 1837.[1]

Fece parte della Regia Deputazione di Storia Patria dalla fondazione nel 1836 e negli Historiae Patriae Monumenta pubblicò gli Edicta regum Langobardorum (1855) e, postumo, il Codex diplomaticus ecclesiensis (1877). Gli fu figlio il conte Alessanndro (1854-1923), storico dell'arte.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carlo Baudi di Vesme, su Accademia delle Scienze di Torino.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN5058110 · ISNI (EN0000 0001 2118 7626 · SBN IT\ICCU\CFIV\061515 · LCCN (ENn85082988 · GND (DE119476886 · BNF (FRcb12788242q (data) · BNE (ESXX1790314 (data) · BAV (EN495/23870 · CERL cnp00406252 · WorldCat Identities (ENlccn-n85082988