Carlo Acutis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Carlo Acutis (Londra, 3 maggio 1991Monza, 12 ottobre 2006) è stato uno studente italiano, cristiano cattolico, proclamato Servo di Dio da papa Francesco il 5 luglio 2018.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carlo Acutis nacque a Londra da genitori italiani. La famiglia si trasferì a Milano pochi mesi dopo, dove frequentò la scuola elementare e media presso le suore Marcelline e il liceo classico presso i Gesuiti. Fin da piccolo visse la sua fede in ogni aspetto della sua vita, e fu particolarmente devoto dell'Eucarestia, che chiamava “la mia autostrada per il Cielo”, e della Madonna, e quotidianamente frequentava la Santa Messa e recitava il Rosario.

Tra le sue numerose passioni c'erano l'informatica e la tipografia, di cui si serviva per testimoniare la sua fede attraverso la realizzazione di siti web e giornalini, e per questo motivo viene spesso indicato come possibile futuro patrono di internet.[1] In particolare, realizzò una mostra sui miracoli eucaristici, esposta in migliaia di parrocchie nei cinque continenti, e pubblicata online.

Ammalatosi di leucemia fulminante, morì nel 2006 a soli 15 anni, e fu sepolto ad Assisi.

Culto[modifica | modifica wikitesto]

Carlo venne dichiarato venerabile da papa Francesco il 5 luglio 2018. La causa venne promossa dall'Arcidiocesi di Milano nel 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • ^ Quattro nuovi venerabili: Giorgio La Pira e tre giovani